Anche la Capolista cade a CASTELLANZA

“ che curva e che tifo: io, messa e raciti in primis… ma che serata. Che partita e che prestazione di tutti. Supremo Colombo… e’ la terza volta che non riprendiamo la gara e manuzzato, per la terza volta, va in doppia cifra…  all’andata seppur un risultato bugiardo, gli avversari mi avevano impressionato; giovedi’ li ho trovati sotto tono; facilmente non si aspettavano un Dairago così agguerrito, ma noi dovevamo mantenere l’imbattibilità del campo (secondo traguardo stagionale raggiunto). Non condivido il metro di giudizio del direttore di gara, nel secondo parziale c’è stata una VERA caccia all’uomo su Beretta, Pitronaci e Manuzzato, i quali, però sotto pressione, hanno dato il meglio del loro repertorio.”

Al rientro negli spogliatoi dopo il riscaldamento pre partita, abbiamo fermato Manduca Salvatore, difensore della compagine Spadaccino il quale sorridente, risponde “… Playoff? Sono felicissimo ma non guardo oltre… probabile il primo turno secco contro Cesare e la compagine dell’Accademy Legnano. Sono contento per i rapporti tra i due roster. Noi dobbiamo giocare serenamente e divertirci. Al di là del segno FINALE io sono contentissimo ed emozionato; mi dispiace solo che non ci sarò perché fuori per le vacanze Pasquali con la mia famiglia.

Ebbene si, Giovedì 25 aprile, alle 21.30 presso la palestra di Castellanza andrà in scena il primo turno dei playoff di serie C2: Dairago C5, terza forza del campionato contro Accademy Legnano, quarta classificata ad una sola lunghezza di distanza dalla compagine dairaghese.

Nell’ultimo turno della regular season, destini incrociati tra la Selecao e la Derviese con la capolista, Selecao, in trasferta a Castellanza e la Derviese, inseguitrice silenziosa, tra le mura amiche contro la Vedanese. Finale di stagione al cardiopalmo che sancisce il titolo della serie C2, girone A alla Derviese grazie anche alla grande prestazione dei nostri ragazzi contro la Selecao.

Finale, a Castellanza, di cinque reti a tre per spadaccino & Co.

Primo tempo autografato da Manuzzato in doppia e Beretta; nel secondo paziale a segno Pitronaci e Beretta.

A riposo parte dei protagonisti della marcia playoff: Engheben, Resta, Sorrentino e Corciulo fermati dagli infortuni frutti di una preparazione atletica disastrosa.
I meccanismi impartiti dal direttore d’orchestra Spadaccino si sono fatti sentire, Colombo tra i pali, con una prestazione fuori dagli schemi ha preso per mano i compagni conducendo in modo autorevole la squadra alla vittoria finale.

Terzo tempo con brindisi finale: Terzo Posto, imbattibilità mantenuta tra le mura di casa ed Anche la Capolista cade a CASTELLANZA.

 


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.