Categoria: Mr. Belli

Si apra il sipario

Finalmente ci siamo! Il campionato di C2 è ai blocchi di partenza e giovedì la pistola dello starter sparerà il colpo di partenza.

Il primo match in ordine cronologico è quello tra Calcio a 5 Varese e Selecao Libertas. Due squadre nuove per il girone: la prima neopromossa, la seconda proveniente da un altro girone. Due formazioni che destano molta curiosità.

Lo stesso giorno Master Team e Academy Legnano si affronteranno in quel di Gallarate. Come già detto, io vedo l’Academy tra le grandi favorite per questa stagione, ma avendo affrontato già il Master Team in coppa, posso dire che darà del filo da torcere a tutti.

In coppa noi abbiamo incontrato anche l’Arona, tra le altre favorite che, venerdì, dovrà affrontare l’insidiosa trasferta di Dervio. Campo difficile per tutti e con una Derviese determinata a tornare presto in C1.

Altra partita interessante sarà quella di Castel Seprio, tra Futsal Varese e Carioca. Due squadre che possono permettersi di schierare diversi giovani molto interessanti.

Anche l’Elle Esse avrà una trasferta piuttosto impegnativa, ad Olgiate Molgora, contro l’Aurora. Questi ultimi, dopo essere stati squalificati dalla coppa, non potranno permettersi di mollare, già da subito, pure in campionato.

Lo scontro fra le due neopromosse Vedanese e Castionetto servirà a stabilire fin da subito chi, tra le due, ha maggiori intenzioni di affrontare la nuova serie da protagonista.

Ed infine ci siamo noi. Il Dairago, a Castellanza, ospiterà il Tubo Rosso. Una vecchia conoscenza per il nostro girone, ma noi ci siamo rinnovati molto, mentre loro hanno mantenuto alcuni dei loro giocatori migliori. Sarà un match a viso aperto tra due squadre che si sono già affrontate in amichevole nel pre-stagione, ma entrambe con rose fortemente rimaneggiate, quindi indizi ne sono arrivati ben pochi. Sarà un interessantissimo confronto da vedere. Ricordiamo l’indirizzo del campo: via Giacomo Leopardi a Castellanza, Palestra della Scuola Media Leonardo Da Vinci. Vi aspettiamo per accogliere il vostro tifo!

L’ultimo cenno, infine, va alla Coppa Lombardia, giocata settimana scorsa. Contro l’Arona la partita è terminata con un pareggio non privo di forti emozioni: 4-4 il risultato finale, tra grandi giocate, pali, traverse, parate spettacolari ed errori più o meno gravi qua e là. L’altro pareggio fra Meneghina e Master Team rende la strada in discesa in chiave qualificazione, in quanto il Dairago avrà due risultati utili su tre nel match dell’ultima giornata. Ma guai a fare calcoli e, soprattutto, ad abbassare la guardia e puntare al minimo. Potrebbe rivelarsi molto pericoloso.

Intanto testa al campionato, perché giovedì si gioca la prima, e il sipario si sta già alzando!

 

Il mister Belli

Riscatto Dairago: Dairago C5 – Vedanese 5-3 7 Dic 2018 Read more...
Comunicato Ufficiale – Giovanni Diana e Alfonso Sorrentino al Dairago C5 4 Dic 2018 Read more...
La nuova alba – non può piovere per sempre – 23 Nov 2018 Read more...
UFFICIALE: Nuove sponsorizzazioni e lotto sponsor per il Dairago C5 21 Nov 2018 Read more...
Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi 20 Nov 2018 Read more...

Aspettando l’Arona C5

Mandata agli archivi la sofferta vittoria in quel di Gallarate, contro un ottimo Master Team, è già tempo di pensare al prossimo impegno, sempre in Coppa Lombardia.

Sul nostro campo di Castellanza arriverà l’Arona, avversaria ostica e fresca di vittoria contro la Meneghina.

Chi avrà la meglio metterà una seria ipoteca alla qualificazione finale, mentre chi uscirà sconfitto dovrà fare i conti con la vincente dell’altro match, da dentro o fuori, fra Meneghina e Master Team.

Ricordiamo la formula per qualificarsi: passano le prime due per ogni girone, più le 2 migliori terze dei sette gironi. In caso di parità di punti, la priorità verrà data ai punti fatti negli scontri diretti tra i pari merito, seguiti dalla differenza reti e poi dal numero di gol segnati, prima tenendo conto sempre degli scontri diretti, in seguito della totalità delle partite disputate nel girone. In caso di ulteriore parità, si andrà al tanto temuto sorteggio.

Quindi, alla luce di quanto sopra, nel girone 3, il provvisorio ordine di classifica è il seguente:

  1. Arona: 3 punti, (differenza reti +3: 4 gol fatti, 1 subito)
  2. Dairago: 3 punti, (differenza reti +1: 2 gol fatti, 1 subito)
  3. Master Team: 0 punti, (differenza reti -1: 1 gol fatto, 2 subiti)
  4. Meneghina: 0 punti, (differenza reti -3: 1 gol fatto, 4 subiti)

Nulla è ancora deciso, ma questa giornata potrebbe dare le prime sentenze su chi potrebbe già considerarsi qualificato e chi, invece, avrà bisogno di un miracolo per sperare ancora.

Osservando anche gli altri gironi di Coppa, alla ricerca di qualche indizio sulle altre squadre che affronteremo in campionato, ecco cosa è trapelato…

Nel girone 1, dove troviamo solo nostre avversarie, c’è un’Aurora, che non si è presentata, contro il Castionetto. Non è un bel segnale, ma staremo a vedere. Mentre la Derviese ha avuto ragione del Tubo Rosso per 5 reti a 2.

Nel girone 2, il match tra C5 Varese e Carioca si è chiuso in parità con due reti per parte, mentre l’Academy Legnano è partita subito col piede giusto, vincendo 5-2 il suo match.

Nel girone 4, solo Futsal Varese ed Elle Esse saranno nostre avversarie, e si sono affrontate alla prima, con una vittoria di misura per i Varesotti.

Nel girone 5 la Vedanese è stata corsara in terra bergamasca, tornando a casa con i 3 punti.

Il girone 6, invece, ha visto la Seleçao uscire sconfitta per 2-1 dalla sua trasferta.

Risultati interessanti, alcuni abbondantemente previsti ed altri un po’ meno. È ancora molto presto per trarre delle valide conclusioni, quindi continueremo ad osservare interessati l’evolversi di questa Coppa.

Ma più di tutti ci interesserà il girone 3, il nostro!

Giovedì 20 settembre si gioca in casa, nella Palestra Leonardo da Vinci, in via Giacomo Leopardi, a Castellanza. Arriverà l’Arona a giocare col coltello fra i denti per portarsi a casa la vittoria. Però anche noi abbiamo le stesse identiche intenzioni. Chi avrà la meglio?

Vi aspettiamo numerosi a fare il tifo per noi!!!

 

Il mister Belli

Riscatto Dairago: Dairago C5 – Vedanese 5-3 7 Dic 2018 Read more...
Comunicato Ufficiale – Giovanni Diana e Alfonso Sorrentino al Dairago C5 4 Dic 2018 Read more...
La nuova alba – non può piovere per sempre – 23 Nov 2018 Read more...
UFFICIALE: Nuove sponsorizzazioni e lotto sponsor per il Dairago C5 21 Nov 2018 Read more...
Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi 20 Nov 2018 Read more...

Tavola apparecchiata

Finalmente la tavola è imbandita e stanno per essere servite le prime pietanze, con gli esordi ufficiali della stagione. Il menu del giorno prevede le prime partite della Coppa Lombardia.

La formula ha previsto che le squadre della serie C2 Lombarda venissero divise in 7 gironi. Ognuno dei quali è formato da quattro squadre, che si scontreranno tutte fra loro, con la formula all’italiana.

A passare il turno saranno le prime due classificate per girone, più le due migliori terze. Dopodiché verranno fatti gli accoppiamenti per gli ottavi di finale.

Giovedì 13 settembre, sarà la volta del nostro amato Dairago.

La trasferta sarà di quelle assolutamente da non sottovalutare, poiché a Gallarate si andrà ad affrontare la neo promossa Master Team. Una squadra che ha lottato duro per arrivare in serie C2, e che lotterà altrettanto duramente per dire la sua nella nuova categoria. Quindi, anche loro avranno tutto l’interesse a non fallire il primo appuntamento stagionale, per lanciare il grido “ci siamo anche noi!”. E poi un derby dell’Olona è sempre pieno di insidie, come tradizione insegna.

Lo stesso giorno si affronteranno le altre due squadre del girone, ovvero Arona e Meneghina.

I “Lacustri”, come il Master Team, faranno parte del nostro girone anche nel campionato e, da quanto ho potuto notare, prevedo che facciano una stagione di alto livello. Mister Pignata la sa lunga, la Società è ben organizzata e ha un settore giovanile in grado di sfornare ottimi giocatori per la prima squadra. Aggiungiamo un po’ di mercato di rafforzamento e le conferme importanti della passata stagione, ed il mix diventa decisamente di quelli importanti.

L’unica “compagna di viaggio” a non far parte dello stesso girone in campionato è la Meneghina. Un avversario di tutto rispetto, anch’esso con una Società solida ed esperta a tenerne le redini. Quest’anno ha rinnovato parecchio, a partire dal Mister, che sarà Lorenzo Pagano, e ha cambiato diversi giocatori. Ma conoscendoli non avranno certo deciso di fare un salto nel vuoto. A cominciare dalla scommessa del nuovo allenatore, che è una mia vecchia conoscenza, in quanto è stato un mio giocatore ai tempi dell’Atletico Giambellino, e sul quale sarei pronto a scommettere pure io.

Un bel girone interessante, a quanto pare. Ma curiosità c’è anche in tutti gli altri gironi, perché ci daranno i primi indizi reali sulla qualità delle squadre ai nastri di partenza, per questa nuova entusiasmante stagione.

Verranno confermate fin da subito le aspettative di mezza estate? Oppure ci saranno già le solite sorprese ed inaspettate delusioni? La tavola è pronta e non ci resta che prendere il nostro posto e goderci questa prima “abbuffata” di partite. Buon appetito…

…e che vinca il migliore, insomma… e speriamo che… anzi no, meglio non dirlo… scaramanzia portami via.

 

Il mister Belli

Riscatto Dairago: Dairago C5 – Vedanese 5-3 7 Dic 2018 Read more...
Comunicato Ufficiale – Giovanni Diana e Alfonso Sorrentino al Dairago C5 4 Dic 2018 Read more...
La nuova alba – non può piovere per sempre – 23 Nov 2018 Read more...
UFFICIALE: Nuove sponsorizzazioni e lotto sponsor per il Dairago C5 21 Nov 2018 Read more...
Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi 20 Nov 2018 Read more...

 

Work in progress

Prosegue la missione di “assemblaggio” della squadra.

Dopo aver iniziato con un lavoro prevalentemente fisico, questa settimana abbiamo iniziato a lavorare sulla tecnica e la tattica.

Ma la domanda è: come sono andati questi primi appuntamenti?

Il “battesimo” della nuova rosa, come detto nei precedenti articoli, è stato emozionante, sia per il fascino della nuova sfida, sia perché vedere finalmente insieme i giocatori, sia vecchi che nuovi, che abbiamo voluto per intraprendere questa nuova avventura, è stata una bella soddisfazione e, dopo il duro lavoro fatto quest’estate, abbiamo potuto gratificarci con il più classico dei “missione compiuta”.

Ma, per il mio modo di vedere le cose, ad ogni progetto riuscito, è vietato perdersi in autocelebrazioni, ma è consigliabile porsi da subito nuovi obiettivi e, nel nostro caso, dopo esser riusciti a far vestire la stessa maglia ai giocatori desiderati, il nuovo traguardo è quello di farli coesistere, sia in campo che fuori, di formare un gruppo solido e di crescere tutti insieme.

Non nascondo che, essendo i nomi del roster, per gran parte, di qualità, con una certa storia alle spalle e una forte personalità, qualche piccolo problema di coesistenza fra loro sarà quasi inevitabile. Ma, tra le loro doti, non manca certo l’intelligenza, quindi prevedo che saranno capaci tutti di saper risolvere eventuali incomprensioni fra loro ed individuare tutti il nostro obiettivo comune.

Nel mucchio mi ci metto pure io. Infatti, un gruppo di giocatori esperti e di qualità equivale a un gruppo di potenziali allenatori, e si sa, ogni allenatore vede il futsal a modo suo, con metodi ed idee proprie. Non ho mai visto due allenatori identici fra loro in via mia, ed ognuno, chi in più palesemente e chi in maniera più discreta, ha la presunzione di saperne più degli altri. Ma solo i risultati possono decretare chi ha ragione.

Tornando a noi, il mio compito sarà quello di portare i miei “allenatori in campo” a vederla un po’ come me oppure, almeno, a credere nelle mie ideologie, in modo da remare tutti dalla stessa parte. Lo ripeto, ho tra le mani dei ragazzi molto intelligenti, e sono sicuro che molto presto viaggeremo all’unisono con i nostri traguardi nel mirino.

Ieri abbiamo giocato il nostro primo match amichevole, a Mariano Comense, contro il Palaextra degli amici Daniele Mennini e Stefano Innocenti. Partita molto impegnativa, contro una squadra solida che milita nella categoria superiore (C1). Il risultato in questi casi poco importa, anche se è un incoraggiante pareggio, con 4 reti per parte. Ciò che mi interessava vedere erano i classici “indizi” su cosa funziona e cosa va corretto. Devo dire che i segnali arrivati sono prevalentemente positivi. Note di merito anche per le cosiddette “seconde linee”, che pare abbiano intenzione, ben presto, di rendere la vita molto difficile alle “prime linee”.

Tuttavia, come detto sopra, mai fermarsi ad auto crogiolarsi. Non dimentichiamo che i segnali positivi lo sono soprattutto partendo dal presupposto che siamo solo all’inizio. La strada è ancora lunga e dobbiamo continuare a migliorarci, costantemente, e senza permetterci soste. Gli obiettivi stagionali sono importanti e non ci nascondiamo.

Perciò si continuerà a lavorare duramente.

 

Il mister Belli

Riscatto Dairago: Dairago C5 – Vedanese 5-3 7 Dic 2018 Read more...
Comunicato Ufficiale – Giovanni Diana e Alfonso Sorrentino al Dairago C5 4 Dic 2018 Read more...
La nuova alba – non può piovere per sempre – 23 Nov 2018 Read more...
UFFICIALE: Nuove sponsorizzazioni e lotto sponsor per il Dairago C5 21 Nov 2018 Read more...
Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi 20 Nov 2018 Read more...

1, 2, 3… pronti… VIA!

Come molti ormai sapranno, da giovedì 23 agosto è ufficialmente partita l’avventura del nuovo Dairago. Il ritrovo è stato al nostro campo di Castellanza per tutta la rosa, ad esclusione di chi, giustamente, era ancora in ferie.

È stato molto piacevole rivedere tutti insieme: dai giocatori che abbiamo contattato, corteggiato ed arruolato, a coloro che abbiamo confermato. Devo dire che ho visto da subito molta determinazione ed affiatamento nel gruppo. Questo è sicuramente un buon segno, in vista della stagione impegnativa ed ambiziosa, che ci apprestiamo ad affrontare.

Ora è tempo di preparazione, in cui bisogna smaltire qualche “abbuffata” estiva e risvegliare il fisico, che di solito fa presto ad abituarsi al ritmo vacanziero, ma fa un po’ i capricci quando deve riprendere i ritmi normali.

Lavoreremo duramente, perché gli impegni sono dietro l’angolo e non c’è tutto questo tempo a disposizione.

Già il 13 settembre ci sarà il primo impegno ufficiale, in Coppa Lombardia.

Sarà una trasferta in casa del Master Team che, nonostante sia una neopromossa, non va assolutamente sottovalutata. Inoltre, sarà un buon test per capire a che punto saremo, ma che non potremo permetterci di fallire. Infatti, le altre due squadre del girone di coppa sono l’Arona di mister Pignata che, a quanto pare, si sta attrezzando per fare una grandissima stagione, e la Meneghina, che ha una storia di alti livelli nella categoria ed è allenata dal mio ex giocatore Lorenzo Pagano: un ragazzo molto determinato e preparato.

Girone tosto insomma, ma ci siamo anche noi a voler dire la nostra.

Il secondo turno di coppa sarà il 20 settembre ed ospiteremo l’Arona, dopodiché sarà già campionato.

La prima giornata arriva il 27 settembre ed affronteremo il Tubo Rosso, in casa nostra. L’avversario suscita molta curiosità, dato che in primavera giravano voci strane sulla loro “sopravvivenza” e, invece, a dispetto dei detrattori e per la gioia di chi ci tiene a questo sport, anche quest’anno si ripresentano ai nastri di partenza e, da quanto posso vedere, pure con un certo entusiasmo, che non fa mai male. Io auguro ai nostri avversari di riuscire a togliersi tante soddisfazioni ma, ovviamente, spero dalla seconda giornata in poi.

Un mese arduo, quindi, quello alle porte, ma siamo solo all’inizio. Se vogliamo che la nostra stagione sia di quelle importanti, dovremo dare il massimo già da subito, perché si sa, chi ben comincia… e per cominciare bene serve il contributo di tutti, anche di chi fa il tifo per noi.

Pertanto, l’invito è quello di venirci a vedere nei due turni casalinghi, rispettivamente il 20 settembre per la Coppa e il 27 settembre per il campionato. Il campo ricordiamo che è la Palestra Leonardo da Vinci, in via Giacomo Leopardi a Castellanza.

Vi aspettiamo!

 

Il mister Belli

Riscatto Dairago: Dairago C5 – Vedanese 5-3 7 Dic 2018 Read more...
Comunicato Ufficiale – Giovanni Diana e Alfonso Sorrentino al Dairago C5 4 Dic 2018 Read more...
La nuova alba – non può piovere per sempre – 23 Nov 2018 Read more...
UFFICIALE: Nuove sponsorizzazioni e lotto sponsor per il Dairago C5 21 Nov 2018 Read more...
Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi 20 Nov 2018 Read more...

Il girone prende forma

Come anticipato la settimana scorsa, il Comitato Regionale ha reso noti i gironi lombardi della serie C2.

Il blocco delle squadre partecipanti alla categoria, è stato divisoin due gruppi di 14 squadre, e il Dairago è stato assegnato al girone A: un mix di vecchie conoscenze e nuovi avversari, di confermate, neopromosse dalla D e retrocesse dalla C1, di “coinquilini”, vicini di casa e trasferte più o meno impegnative, ma entriamo maggiormente nei dettagli.

La categoria “coinquilini” è rappresentata da una sola squadra: l’Academy Legnano di Cesare Turri, che condividerà con noi il campo di Castellanza. Fa parte delle vecchie conoscenze, in quanto nostro avversario pure nella passata stagione. La squadra merita una menzione speciale, in quanto si candida, a mio modesto parere, tra le grandi favorite del torneo. Già l’anno passato, con giocatori come Neamatalla, Gjikola, Rasi e Banfi, è stata protagonista di un campionato in costante crescita; se poi aggiungi all’arsenale il bomber Zappia e il nostro ex Lideo, lo squadrone è servito.

Curiosità c’è anche attorno al Carioca, poiché il mister/portierone Simone Gervasio, dopo essere stato tra i principali artefici del miracolo Little Pub, è chiamato a costruire qualcosa di nuovo, con un parco di giocatori molto giovani, alcuni dei quali decisamente interessanti (Putzolu per esempio), e con l’aiuto del suo fedele Bragato, giocatore dal rendimento garantito.

Anche dall’Arona di mister Pignata ci si aspetta un’ottima stagione. Il mister è di primo livello, la Società è ben organizzata, il settore giovanile sa sfornare talenti, quindi le aspettative sono di tutto rispetto.

Incuriosisce anche il Tubo Rosso che, a dispetto di alcune voci a loro non proprio amiche, si ripresenta ai nastri di partenza per una nuova stagione, con aria di rinnovamento e alcune conferme di qualità (tipo Paoletta)

Ultima nostra vecchia conoscenza è il Futsal Varese, chiamato a migliorarsi rispetto alla scorsa stagione e, a sto giro, avrà anche lo stimolo di un signor derby. Infatti, dalla serie D, è salito il Calcio a 5 Varese, con tutte le intenzioni di fare una stagione da protagonista. Chi dominerà la stracittadina?

Tra le neopromosse ci sono pure Master Team e Vedanese, che vorranno far sapere a tutti di rappresentare, nel territorio Olonese, delle solide ed ambiziose realtà.

Ma se si vuole puntare al “dominio” della Valle Olona, i conti bisognerà farli soprattutto con l’Elle Esse, retrocessa dalla C1 ma che, con un nuovo progetto, guidati da Mister Tiralongo, intendono ritornarci immediatamente.

Altra squadra proveniente dalla C1 è la Derviese, anch’essa con ambizioni di promozione, che nel frattempo estende il territorio geografico del girone, insieme alle neopromosse Castionetto ed Aurora. Quest’ultima allenata dal mio amico Meti Tare, con cui non vedo l’ora di confrontarmi, per poterlo riabbracciare.

Ultima ma non meno importante, la Selecao Libertas, new entry, in quanto precedentemente assegnata ad altro girone, che è un’ottima squadra, destinata a fare molto bene.

E noi del Dairago? Che stagione ci aspetta? L’unico modo per scoprirlo è seguirci. Pertanto, l’invito è quello di restare sintonizzati sul nostro sito, oltre alla pagina social www.facebook.com/ASDDairago2011C5/ e di venire a vedere i nostri match in quel di Castellanza.

 

Il mister Belli

Riscatto Dairago: Dairago C5 – Vedanese 5-3 7 Dic 2018 Read more...
Comunicato Ufficiale – Giovanni Diana e Alfonso Sorrentino al Dairago C5 4 Dic 2018 Read more...
La nuova alba – non può piovere per sempre – 23 Nov 2018 Read more...
UFFICIALE: Nuove sponsorizzazioni e lotto sponsor per il Dairago C5 21 Nov 2018 Read more...
Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi 20 Nov 2018 Read more...

come nasce il nuovo DAIRAGO

Tempo di vacanze questo, ma per noi del Dairago lo sono solo sulla carta, poiché dal triplice fischio dell’ultima partita di campionato, non abbiamo mai smesso lavorare per la nuova stagione.

Importanti novità, che sanno un po’ di rivoluzione.

Con il Presidente Gianmario Raimondo ci siamo seduti a tavolino, per decidere cosa volesse fare “da grande” il Dairago, ed eravamo ad un bivio: continuare ad essere la bella realtà di “amici” che, storicamente, hanno caratterizzato la squadra, oppure provare ad alzare l’asticella? Sia io che lui ci riteniamo ambiziosi, ed abbiamo optato per la seconda ipotesi, assumendocene tutti i rischi.

Il primo passo fatto è stato portare “a casa” un nuovo direttore sportivo, figura che mancava nell’attuale organigramma, e senza battere ciglio, abbiamo individuato subito l’uomo ideale, facendo uscire in un coro a due il nome di Danilo Messa. Fortunatamente per noi, il buon Danilo ha sposato subito il progetto, e da lì è iniziata, insieme, tutta la programmazione della squadra, che mi appresto ad illustrare.

Innanzitutto, abbiamo cercato di capire come alzare questa famosa asticella.

Il Dairago, come detto prima, è sempre stato caratterizzato da un gruppo storico di ottimi giocatori e, soprattutto, amici. Questa rappresenta sicuramente una bella cosa. Chi non vorrebbe giocare a buoni livelli coi suoi amici? Sarebbe la “comfort zone” ideale. Ma il punto è esattamente questo: se si vuole crescere, bisogna avere il coraggio di uscire dalle zone di conforto.

A malincuore, quindi, abbiamo deciso di dividere il gruppo di amici e provare nuove sfide. Avremmo voluto trattenere qualcuno dello “zoccolo duro” ma, in realtà, una volta diviso il gruppo, tutta la “vecchia guardia” ha deciso di intraprendere nuove sfide. Ed è giusto così, poiché la scelta che abbiamo fatto noi avevano tutto il diritto di farla anche i giocatori.

Pertanto, i ringraziamenti per quanto dato al Dairago vanno allo storico Capitano Alessandro Parrella, e agli ex compagni: Luca Costantini, Gabriele Lideo, Davide Mura e Johnny Tomatis (in rigoroso ordine alfabetico). A loro va il nostro più sincero “in bocca al lupo” per le nuove rispettive avventure.

Della squadra dell’anno passato, sono stati confermati solo coloro che erano stati inseriti un anno or sono. Vale a dire il capocannoniere del campionato Davide Beretta, i portieri Luca Colombo ed Emiliano D’Ischia, il giovane Emanuele Ponzini, il tuttofare Diego Neglia ed il bomber Emiliano Ventimiglia.

Per costruire una rosa competitiva, quindi, c’era bisogno di un corposo numero di nuovi innesti, per i quali ci sono state quotidiane consultazioni tra il sottoscritto, il Presidente ed il DS. Ma veniamo ai nomi scelti, usciti da una lunga serie di provini e colloqui.

Il primo a sposare il progetto è stato Fabrizio Vanacore, ex Domus. A seguire, in ordine cronologico, sono arrivati gli accordi con Fabrizio Corciulo e Salvatore Pitronaci, ex Fortezza, Marco Attilio Federico dalla Bocconi, Domenico Amabile dal calcio a 11, Davide Engheben, Pierluigi Manuzzato , Orazio Resta, Marco Spadaccino dall’Elle Esse. Ultimi due colpi, Simone Impoco e Daniele Modena, ex Aurora Cantalupo.

E con questi nomi direi che il parco giocatori può considerarsi decisamente competitivo, anche se, sia io che la Dirigenza manteniamo l’occhio vigile, in cerca di giovani da inserire al gruppo e, eventualmente, di nuove occasioni da valutare. Qualche nome nel calderone c’è, ma per ovvi motivi non intendo scoprire le carte.

Nello staff tecnico è stato inserito il preparatore dei portieri Mauro Burzo, mia vecchia conoscenza, del quale mi fido ciecamente.

Ultimo ma non meno importante è il nuovo campo di gioco, che sarà a Castellanza. Una struttura decisamente migliore della precedente, per ottenere la quale abbiamo lavorato quasi giorno e notte.

Che aggiungere? Ho solo una gran voglia di iniziare. I presupposti per fare una grande stagione ci sono tutti, ma attenzione alle insidie, che in questo sport non mancano mai, ed è per questo che lo adoro!

Ed ora attendiamo l’uscita dei gironi, prevista per questo giovedì, in modo da poterci fare un’idea sui prossimi avversari, anche se qualcosa prevediamo di saperlo già. Ma sarà l’argomento del prossimo appuntamento col punto del mister.

Intanto auguro delle splendide vacanze a chi è in procinto di partire e una buona permanenza ai meno fortunati.

 

Il mister Belli

Riscatto Dairago: Dairago C5 – Vedanese 5-3 7 Dic 2018 Read more...
Comunicato Ufficiale – Giovanni Diana e Alfonso Sorrentino al Dairago C5 4 Dic 2018 Read more...
La nuova alba – non può piovere per sempre – 23 Nov 2018 Read more...
UFFICIALE: Nuove sponsorizzazioni e lotto sponsor per il Dairago C5 21 Nov 2018 Read more...
Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi 20 Nov 2018 Read more...

ULTIMO ATTO

Bello, combattuto, equilibrato, ricco di colpi di scena, tanto da sembrare che non dovesse finire mai, ed invece eccoci qui, pronti ad assistere all’ultimo atto della regular season del girone A, della serie C2 lombarda di Futsal.

Il Vanzago con la sua grande volata si è aggiudicato con anticipo il titolo di campione. Onore a loro per la meritatissima vittoria. Squadra maschia e tecnica allo stesso tempo. Un mix vincente, che farà la sua ultima passerella stagionale a Verano Brianza, contro il Tubo Rosso.

La vera battaglia dell’ultima giornata è quella che riguarda le qualificazioni ai playoff:

Athletic Brianteo e Real AVM CAM, già sicuri del loro posto fra le grandi, dovranno rispettivamente vedersela con Academy Legnano e La Fortezza, per stabilire chi ci arriverà come seconda forza del campionato.

Particolare attenzione dovranno prestarla i Brianzoli alla squadra di mister Turri, perché è una di quelle tre che stanno ancora dando battaglia, per aggiudicarsi gli ultimi due posti disponibili.

Le altre due sono Little Pub, un punto sopra, che ospiterà il Dairago, e la Bocconi, due punti dietro, che dovrà andare fino a Malgrate a cercare i 3 punti, e sperare che una delle due davanti faccia un passo falso.

Interessante anche il duello per evitare i playout, poiché Varese e Carioca, separati da un solo punto, rappresentano la linea di confine tra la salvezza e gli spareggi. La prima andrà in casa del retrocesso Cometa, che venerdì scorso ha abbandonato ogni speranza di non retrocedere. Mentre la squadra di mister Civati ospiterà l’Arona, che gode di una posizione di tutta tranquillità.

Insomma, chi è sicuro della propria classifica dovrà vedersela con chi si sta giocando qualcosa di serio. Intrecci machiavellici ci offrono una serie di partite, con la posta in palio estremamente importante. Sarà una giornata all’insegna del duello fra stimoli e serenità: un confronto che non sempre dà per scontato il vincitore. Di certo nessuno vorrà congedarsi dal torneo senza onore.

Direi che, prima che cali il sipario, questo girone riesce ancora a regalarci emozioni.

Quali saranno le quattro squadre a qualificarsi per i playoff? Con quale ordine? E chi sarà costretto a giocarsi gli spareggi per mantenere la serie?

L’ultimo atto sta per andare in onda, vietato perderselo.

 

Il mister Belli

Riscatto Dairago: Dairago C5 – Vedanese 5-3 7 Dic 2018 Read more...
Comunicato Ufficiale – Giovanni Diana e Alfonso Sorrentino al Dairago C5 4 Dic 2018 Read more...
La nuova alba – non può piovere per sempre – 23 Nov 2018 Read more...
UFFICIALE: Nuove sponsorizzazioni e lotto sponsor per il Dairago C5 21 Nov 2018 Read more...
Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi 20 Nov 2018 Read more...

Ci siamo quasi…

Questo torneo si avvicina al termine della regular season, e i posti ancora in palio stanno gradualmente diminuendo.

Nella scorsa giornata il Vanzago si è laureato campione del girone e conquista la promozione in C1. A loro va il mio più sincero in bocca al lupo.

L’Athletic Brianteo ha conquistato l’accesso matematico ai playoff, mentre il Dairago deve dare il suo addio per questa stagione. La corsa si riduce così a tre squadre per due posti.

Arona e Tubo Rosso hanno raggiunto la certezza matematica di restare in serie C2, mentre per la corsa salvezza il Varese e il Cometa duellano per evitare i playout, mentre La Fortezza e il Cometa sono in lotta per poterli disputare e non retrocedere automaticamente.

Questi gli incontri che ci aspettano:

Arona – Malgrate:

Partita tra chi è matematicamente salvo e chi, invece, è matematicamente retrocesso. L’Arona avrà tutto l’interesse nel congedarsi al meglio dal proprio campo, per questa stagione.

Varese – Carioca:

Il Carioca si gioca tutto: se non vince saranno playout. Il Varese, invece, se dovesse perdere, vedrà avvicinarsi il pericolo spareggi. Sconsigliata ai deboli di cuore.

Tubo Rosso – Dairago:

Due squadre che non rischiano più nulla. Senza l’ansia del risultato, potrebbe venirne fuori una piacevole partita.

Real AVM CAM – Little Pub:

Al CAM interesserà aggiudicarsi la prima posizione d’onore dopo la capolista, mentre i ragazzi di Mister Gervasio sono a caccia di punti preziosi in chiave playoff.

Vanzago – Athletic Brianteo:

Il Vanzago potrà festeggiare, fra le mura amiche, la vittoria del campionato, mentre il Brianteo sicuro di essere fra le prime quattro, contribuirà a rendere spettacolare la serata.

Academy Legnano – Cometa:

L’Academy ha bisogno dei tre punti, il Cometa pure. Obiettivi diversi, ma entrambe daranno il 100% per ottenere il massimo della posta in palio

Bocconi – La Fortezza:

Esattamente come sopra. Due squadre, due traguardi all’orizzonte, ma i punti in palio sono solo tre. La sfida è aperta.

Quali altri verdetti definitivi ci fornirà questo turno di campionato? La strada verso il gran finale può riservare ancora dei colpi di scena. Non ci resta che accomodarci ed assistere allo show. Buona visione.

Il mister Belli

Riscatto Dairago: Dairago C5 – Vedanese 5-3 7 Dic 2018 Read more...
Comunicato Ufficiale – Giovanni Diana e Alfonso Sorrentino al Dairago C5 4 Dic 2018 Read more...
La nuova alba – non può piovere per sempre – 23 Nov 2018 Read more...
UFFICIALE: Nuove sponsorizzazioni e lotto sponsor per il Dairago C5 21 Nov 2018 Read more...
Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi 20 Nov 2018 Read more...

…meno TRE!

Ultime tre giornate di campionato e molti giochi sono ancora aperti.

Partendo dall’alto, salvo suicidi inaspettati, il Vanzago ha tra le mani la vittoria del campionato. L’unica che potrebbe tentare l’impresa è il Real AVM CAM, poiché il pareggio della settimana scorsa, contro l’Athletic Brianteo, ha di fatto eliminato matematicamente i Brianzoli dalla corsa.

La squadra di mister Stasio, invece, dalla lotta per il titolo, potrebbe essere risucchiata in una lotta per qualificarsi ai playoff. Infatti, poco dietro, Bocconi, Little Pub e Academy Legnano stanno viaggiando come treni, e il finale di stagione presenta ancora, per tutte e quattro, delle partite piuttosto insidiose.

Ed è proprio in queste partite che il Dairago spera, per un eventuale miracolo, ed inserirsi nuovamente nella lotta ai play-off. Ma oltre a questo, avrà l’arduo compito di fare l’en plein di vittorie.

Subito dietro è bagarre per evitare i play-out. Il Tubo Rosso appare più tranquillo, dato che ha un cospicuo vantaggio di punti, ma di contro ha davanti un calendario davvero complicato.

Poco sotto, l’Arona e il Varese avranno un calendario un po’ più soft, però dovranno anche scontrarsi fra loro.

La prima squadra ora sotto la riga dei play-out è il Carioca, che dovrà sia cercare di uscire dalla zona calda, che evitare quella rovente, dato che la matematica non li esclude ancora dalla retrocessione diretta e, in coda, La Fortezza e Cometa vorrebbero essere le 2 squadre a disputare gli spareggi salvezza, dato che è l’unica possibilità che hanno per mantenere la serie.

Fanalino di coda, infine, il Malgrate deve dare l’addio, o meglio l’arrivederci al più presto, alla C2, e credo sia sua intenzione salutarla con onore.

Alla luce di quanto sopra, ecco la giornata che ci aspetta:

  • Carioca – Academy Legnano
  • Cometa – Vanzago
  • Varese – Arona
  • La Fortezza – Malgrate
  • Little Pub – Bocconi
  • Tubo Rosso – CAM
  • Athletic Brianteo – Dairago

Pronostici? Non amo farli, ma l’Academy ha la ghiotta opportunità di sorpassare una delle dirette concorrenti; il Vanzago potrebbe chiudere definitivamente il discorso campionato, mentre il CAM, per evitarlo, otre a sperare nel Cometa, dovrà vincere la sua sfida; la Fortezza potrebbe allontanarsi dalla retrocessione diretta; tutto da vedere lo scontro Little Pub – Bocconi, per la corsa ai playoff, ma anche Varese – Arona per la fuga dai play-out.

Ed infine c’è il mio Dairago, che ci proverà a portare a casa quei 3 punti, che potrebbero permettere ancora di sperare, ma con un orecchio costantemente teso verso gli altri campi.

Tutti comodi, inizia lo spettacolo…

 

Il mister Belli

Riscatto Dairago: Dairago C5 – Vedanese 5-3 7 Dic 2018 Read more...
Comunicato Ufficiale – Giovanni Diana e Alfonso Sorrentino al Dairago C5 4 Dic 2018 Read more...
La nuova alba – non può piovere per sempre – 23 Nov 2018 Read more...
UFFICIALE: Nuove sponsorizzazioni e lotto sponsor per il Dairago C5 21 Nov 2018 Read more...
Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi 20 Nov 2018 Read more...