Categoria: n_image_rotator

Futsal Castellanza mette l’ipoteca sul passaggio del turno in Coppa Lombardia

Boccata di ossigeno per i Castellanzesi contro la Polisportiva di Nova. Il Futsal Castellanza di Messa-Spadaccino (dimesso) passa il turno come prima del girone.

Castellanza – Entrambe le compagini a zero punti in campionato. L’eventuale pareggio avrebbe sancito il passaggio di entrambe, ma i castellanzesi necessitano di una boccata di ossigeno, per ritrovare la fiducia nei propri mezzi e ragionare, con il nuovo Mister Danilo Messa, per l’ascesa in campionato.

Gara a fase alterne, meglio nel primo parziale i ragazzi di Mr Spadaccino, nell’ultima panchina ufficiale del 2019. L’ingresso di Corciuo, con il risultato di uno a zero per gli ospiti, ed i fantasmi della paura nell’aria rarefatta della palestra L. Da vinci è determinante sull’andamento della gara e sul risultato finale. Alla prima palla buona colpisce il palo, alla seconda insacca dai 10 metri. Raddoppio di Manuzzato e doppietta dello stesso corciulo.
Nel secondo parzale i ragazzi di Mr Pulici agguantano il pareggio grazie ai centri di Rosada (doppietta) ed Ercolani che semina il panico dalla propria area difensiva fino alla rete di Colombo. Pochi minuti dopo, capitan Engheben riporta in vantaggio la squadra di casa, e sul portiere di movimento, Pitronaci sigla il definitivo cinque a tre.

 

Sconfitta esterna per U21 di Mr Rolfi

Il Futsal Castellanza dopo i venti minuti iniziali cade al Palabianchi di Pavia rimediando una pesante sconfitta che premia l’ottimo gioco del Pavia C5 che, con gli stessi atleti potrebbe serenamente dire la sua in un campionato di serie C2.

Non è una sconfitta umiliante quella di Pavia. Anzi è dignitosa. Nonostante il risultato finale per dieci reti a quattro per i padroni di casa, i ragazzi di Rolfi/Cherobin non hanno mai mollato: nei primi dieci minuti del primo parziale, almeno 5 palle sono state calciate sul portiere avversario; emozione, imprecisione, poca esperienza hanno fatto da padrone. Il risultato del primo parziale era anche teoricamente ribaltabile ma alla fine di tutto, il Pavia C5 ha vinto perchè più forte e con giocatori di altra categoria.

Nel secondo parziale il Pavia ha dilagato con un ottimo possesso palla a due tocchi, con continue rotazioni.

Sul finire sono tornati in carica gli ospiti, i nostri ragazzi con D’Ambra, Cherobin e Cuturello hanno più volte sfiorato la marcatura negata dall’ottimo portiere. Dopo 60 minuti, nonostante i km macinati, i ragazzi erano sorridenti, uniti, determinati per fare meglio imparando dagli errori.

E’ lo sport: si vince e si perde.

Terzo KO di fila per il Futsal Castellanza

L’Elle Esse è troppo forte, terza sconfitta su tre gare ufficiali del campionato di serie C2: c’è da riflettere.

Tra le mura amiche contro l’elle esse non c’è il miracolo.

Mr Spadaccino, che dopo la gara contro il San Fermo si è dimesso, siede comunque in panchina nel tentativo di salvare la stagione e trovare nuove motivazioni contro la ex squadra, ma fallisce il salto di qualità, troppi errori difensivi e troppa imprecisione sotto porta. Il Futsal Castellanza rimedia la terza sconfitta, contro un’elle esse affamata di vittoria che si affida anche ai giovani talenti per mettere pressione, corsa ed espugnare Castellanza.

Primo parziale senza sussulti a parte il pareggio di Piran. Secondo tempo con rocamboleschi rovesci di fronte; la manovra ed il pressing degli ospiti è asfissiante: l’uno a zero nasce da un’imprecisione difensiva e gol sul secondo palo; il due a uno nasce da un paolo colpito dai leoni castellanzesi con il contropiede dell’elle esse; il tre ad uno su un’errore di valutazione del portiere di casa; il quattro a uno non ce lo ricordiamo nemmeno. Un’unica occasione in contropiede di valore per i padroni di casa sventata dal numero uno avversario: una mazzata, poteva essere il due a due.
Il giovane Cherobin viene allontanato dal campo per doppia ammonizione.
Nei dieci minuti finali, si prova il tutto per tutto con Russo come portiere di movimento: Sorrentino colpisce la traversa, Piran il Palo: finisce male, terzo KO consecutivo.

Lunedì ultimo turno in casa di Coppa Lombardia.
Accettate ed effettive le dimissioni di Spadaccino. Ultima panchina nel turno di lunedì contro la Polisportiva di Nova. Da venerdì 18/10 siederà al suo posto Danilo Messa in veste di allenatore. Scelta discutibile del presidente Raimondo che risponde alle nostre perplessità con le seguenti parole: “Le dimissioni son arrivate come un fulmine dal cielo, totalmente inaspettate. Abbiamo valutato e sentito diversi allenatori, ma la nostra categoria al momento non fa gola ai disponibili. Spadaccino non lascia il Futsal Castellanza e rimane a bordo come dirigente e giocatore; Messa traghetterà la squadra fino a nuovi sviluppi ed in attesa di monitorare il mercato con più calma. Sono sicuro che farà bene con il supporto di tutti gli atleti. Ringrazio Marco (il Mister dimissionario) per l’ottimo lavoro svolto. Gli auguro quanto prima di risolvere i problemi personali, di divertirsi come giocatore e di tornare quanto prima, determinato, sulla nostra panchina, a far ciò per cui è stato incaricato l’anno scorso nello stesso periodo, quando, non per i risultati scegliemmo di sostituire Belli offrendogli la panchina. “

U21 Buona la prima; pareggio in extremis dei Saints Pagnano

U21 Buona la prima; pareggio in extremis dei Saints Pagnano

Castellanza – Esordio positivo per la compagine di Mr Rolfi che nonostante le pesanti assenze di Cuturello e Granja disputa un’ottima gara in casa contro i Saints Pagnano. Gara ben amministrata da giovani leoni Castellanzesi che, seppur, vedono sfuggire la vittoria a quaranta secondi dalla fine, dimostrano che il duro lavoro paga sempre.

Grazie ai centri di Rota e Cherobin, dopo soli dieci minuti, i padroni di casa gestiscono la partita. All’intervallo le compagini rientrano nello spogliatoio in parità. Secondo tempo con continui capovolgimenti di fronte e ribaltamenti del risultato. Sul finale, un errore di valutazione difensiva, porta un temporaneo amaro in bocca a Castellanzesi con il pareggio avversario.

Palla al centro e testa bassa, seppur direttore di gara, dopo pochi istanti, chiude i giochi. Ottima direzione di gara seppur entrambi i roster hanno dato vita ad una partita maschia.

Mr Rolfi “Resta l’amaro in bocca ma sono comunque contento della prestazione. Peccato per le assenze di Cuturello e Granja, con due cambi in più avremmo portato a casa i tre punti. Ora sotto con il lavoro in attesa della trasferta di Pavia.

Le statistiche non sorridono: partenza con il freno a mano tirato per il Futsal Castellanza

Le statistiche non sorridono: partenza con il freno a mano tirato per il Futsal Castellanza

Castellanza – Alla vigilia (poche ore) della terza giornata di campionato, i ragazzi di Mr Spadaccino sono ancora a zero punti in classifica, con due insufficienti prestazioni rispettivamente contro Accademy Legnano ed armata San Fermo, con cui, perdono l’imbattibilità casalinga. La compagine di Merate, ospite in quel di Castellanza, recupera lo svantaggio firmato Diana ed Engheben imponendosi per sei a tre sulla squadra di casa.

La squadra di casa, nella passata stagione ci aveva abituato ad un gioco aggressivo sul portatore di palla, con pressing asfissiante e ben orchestrato dal reparto difensivo; ad oggi, le scelte attendiste hanno facilitato le sgaloppate in banda degli avversari punendo amaramente Colombo e compagni.

I cambi rispetto alla passata stagione al momento non hanno portato l’entusiasmo prospettato seppur nella gara odierna con l’Elle Esse la dirigenza si aspetta un inversione di marcia.

U21 – Mr Rolfi soddisfatto della prima uscita ufficiale

Mr Rolfi – ” Sono contento per la prima uscita ufficiale della squadra. A Cardano, seppur eravamo solo in nove abbiamo fatto bene; abbiamo ancora qualche problemino difensivo, ma i ragazzi sono nuovi in questa disciplina e con il duro lavoro ci toglieremo delle belle soddisfazioni”.

Nella prima uscita ufficiale della stagione, i giovani leoni castellanzesi, si impongono nell’amichevole di Cardano.

Sabato il Futsal Castellanza ospiterà tra le mure amiche i ragazzi del Saints Pagnano nella prima gara del campionato under 21 2019/2020.

GiocatoreGoalsAssistsAmmonizioniEspulsioniPresenzeAutogoals
Rota Nicolò300020
Vaillant Matheus200020
Sala Ferdinando100020
Castoldi Andrea000020
D’ambra Alessandro000020
Cherobin Luca300020
Minoja Ettore-1600020
Cuturello Simone100010
Rizzo Francesco000010
Granja Federico000000

 

I Lilla non sbagliano la prima di campionato; Flop Futsal Castellanza

LA PESSIMA PRESTAZIONE DELL’ARBITRO SEGNA NEGATIVAMENTE SUL FAIR PLAY IN CAMPO – INSUFFICIENTE LA PRESTAZIONE DEI CASTELLANZESI E SCONFITTA MERITATA

CASTELLANZA  – L’anno scorso era un derby quest’anno una partita di cartello. I ragazzi di Mr. Spadaccino sbagliano il primo appuntamento del campionato serie C2 2019/2020 con una prestazione deludente, senza carattere (a parte quella dei soliti guerrieri).
Le parole di Raimondo riassumono l’accaduto:  “Accademy semplicimente meglio di noi; nel primo tempo non siamo scesi in campo e questo GAP emergeva già nel riscaldamento; nel secondo meglio, ma solo a tratti abbiamo avuto il pallino del gioco; gli episodi potevano cambiare il risultato finale: due rigori (non tanto il primo, quanto il secondo) non assegnati, l’espulsione non convalidata… nessun richiamo almeno verbale per le grandi perdite di tempo su ogni palla inattiva… – Non abbiamo fatto una buona partita; i padroni di casa avevano fame ed hanno vinto. Complimenti a Mr Turri ed ai suoi ragazzi.

Poco da segnalare del futsal giocato castellanzese: Colombo, in parte colpevole sulle due marcature subite, si riscatta nel secondo parziale con quattro interventi da manuale; Russo e Cherobin (un po’ troppo deciso su Neomatalla) rimediano la suffcienza sul piano dell’aggressività. 1 tiro nel primo parziale da poco sotto il centro campo da parte di Sorrentino con parata in scioltezza del portiere avversario. Qualche occasione in più nel secondo parziale ma nulla di veramente eccitante.

 

 

A spasso nel tempo: andamento in linea con la passata stagione

Stessa storia, stesso posto, stesso bar cantavano gli 883. Il roster di spadaccino riparte da dove ha lasciato: pareggio alla prima ufficiale e mura amiche inviolate.

Ebbene si, nella prima uscita ufficiale i Leoni di Castellanza, non espugnano Besnate e tornano a casa con un pareggio che sta stretto ad entrambe le compagini. Pari pirotecnico che risaltano le qualità dei rispettivi numeri uno decisivi su capovolgimenti di fronte. “Colombo è sempre colombo, merita la C1, vociferava in tribuna il DG Messa“. A segno per i Dair… Castellanzesi Piran, al debutto con la maglia del Futsal Castellanza. Per i padroni di casa Rosano.

Nel secondo turno, di coppa di disciplina, i castellanzesi non si risparmiano e rifilano un pesante otto a zero ai ragazzi della Master Team, sembravano il Vecchio e Glorioso Torino del 1948, seppur il verdetto fu di dieci reti a zero alla povera Alessandria. Mister Spadaccino ha l’opportunità di provare tre diversi quartetti dando spazio a tutti gli atleti convocati). Poco da aggiungere, il risultato parla da solo.

Venerdì prima gara ufficiale della regolar season contro l’Accademia Legnano in quel di Cardano al campo.
Molti gli indisponibili e spazio ai giovani dell’under 21.

 

Finisce l’avventura playoff del Dairago C5 nella finale di serie C2

Si chiude la stagione agonistica 2018/19 del Dairago C5 in quel di Sesto Sangiovanni,  ma resta comunque un ottimo campionato.

Al termine dei sessanti minuti regolamentari, la Selecao si aggiudica la finale di serie C2 per 3 reti a 2: per i dairaghesi a segno negli ultimi minuti del secondo parziale con Davide Engheben e Salvatore Pitronaci.

Nella serata di giovedì 16 maggio alle ore 21.45 si è consumata la speranza di portare a gara 3 la serie, dopo una gara comunque ben giocata dai ragazzi di Mr Spadaccino che, sino a 42esimo erano in partita con il risultato in parità, ma  quando la differenza fisica ed atletica si è fatta sentire la Selecao ha preso il largo portandosi sul 3-0 con due due disattenzioni difensive dei dairaghesi; al termine dei 60 minuti la gara si chiude 3-2, un risultato che rispecchia l’andamento del secondo parziale. Nel primo tempo, molte le conclusioni da parte di Resta, Manuzzato e Beretta nella porta dei padroni di casa, ma l’ottimo portiere sestese ha infranto i sogni di gloria dairaghesi. Nel secondo tempo la salita in cattedra dei padroni di casa ha penalizzato l’ottimo Colombo e con un indiavolato Pierro, la gara ha preso una via impervia per i nostri ragazzi.

A fine gara comunque un calorosissimo applauso a tutti i ragazzi da parte del pubblico e della dirigenza dairaghese per il buon campionato che ha riportato il Dairago C5 nei piani alti della classifica (terza forza del campionato) ed ai play off dopo cinque anni di assenza.

Adesso è tempo di pensare alla prossima stagione. Al via le sedute di allenamento per definire il roster della prossima stagione sportiva: sedute di allenamento il Lunedì dalle H21.00. x info contattare il Direttore Generale Danilo Messa.

La prima conferma arriva dal Mister: Marco Spadaccino guiderà la prima squadra nella stagione 2019/2020.

Davide Beretta, dopo due stagioni con la maglia dairaghese (oltre 100 gol 50 assist e 62 presenze), lascia il Dairago C5, per una nuova avventura sportiva in cui ricoprirà il ruolo di allenatore e giocatore ripartendo dalla serie D

Concludiamo il nostro intervento, nel ringraziare un GRUPPO che tra criticità lavorative e di studio ha saputo rimanere unito anche nei momenti difficili ottenendo un buonissimo risultato finale e il rispetto di tutti gli avversari.

 

Riportiamo, le dichiarazioni ufficiali di Dado (Davide Beretta), numero 10 del dairago C5

STASERA dopo due lunghissimi anni si chiude la mia avventura con la maglia DEL DAIRAGO C5 serie c2.. Sono stati due anni difficili e impegnativi,con molte gioie,dolori,discussioni e altro,MA PERSONALMENTE SEMPRE NEL RISPETTO DELLA SOCIETA’ E DEI COMPAGNI.. proprio loro I COMPAGNI,voglio partire dal ringraziare TUTTI I MIEI COMPAGNI DELL’ANNO SCORSO E MR BELLI che in una stagione difficilissima siamo riusciti a salvare bene iL dairago ed a mantenere la categoria,ma soprattutto UN GRUPPO UNICO dove ogni fine partita e dico OGNI FINE PARTITA pure nelle sconfitte eravamo in 5/6 sempre al ristorante a mangiare,pensare che in rosa se arrivavamo a 10 era tanto aaaaa… E PASSO a quasi tutti I MIEI COMPAGNI DI QUEST’ANNO CIOE’ QUELLE PERSONE CHE MI HANNO PERMESSO DI FINIRE LA STAGIONE su tutti RESTA,CHEROBIN,COLOMBO…………………ROVEDA,PONZINI,MANDUCA,CORCIULO,CUTURELLO,DIANA.
Poi a dicembre e’ arrivato sorrentino ma purtroppo l’abbiamo avuto per 2 mesi poi si e’ infortunato..e la serieta’ di engheben e manuzzato,. giocatori.
un ringraziamento anche allo staff mister,burzo,ds o dg messa,massimo e lo zio.
PER FINIRE COL PRESIDENTE JIMMY con cui c e stato un rapporto molto diretto e esplicito con alti e bassi ma sempre con massimo rispetto e amicizia.. alla quale faccio un in bocca al lupo per la crescita’ della societa’ e del settore giovanile.. RICORDANDOGLI PERO’ CHE NELLA VITA NN C E SOLO IL CALCIO,ma HAI UNA FAMIGLIA una moglie e due splendide bambine e quindi di nn scherzare col fuoco perche la vita e’ una sola e nn bisogna mai sottovalutare nulla.. MAI !!!
GRAZIE DI TUTTO E DELLA STIMA E DELL AFFETTO E FORZA DAIRAGO PER TUTTO !!!
…. IO INVECE A 37 ANNI mi rituffo in una nuova avventura e ANCHE CONTRO LO SCETTICISMO DEGLI ADDETTI AI LAVORI.. IO PERSONALMENTE CI CREDO E SI RIPARTE.. nuova societa’ LAS PALMAS C5 che partira’ dalla serie D con l’obiettivo di migliorare cio’ fatto dai BERETTA BOYS C5 o almeno eguagliare cio fatto in 3 anni .. PERO’ A QUESTO GIRO CON LO SFIZIO DI GIOCARCELA LA SERIE C1 !!!!!!!!!!!!!!!… mi daranno del pazzo,del montato .. di quello che volete ma IO CI CREDO e sto iniziando a mettere giu’ le basi per questo nuovo progetto dove avro’ carta bianca nella gestione e composizione della rosa… PERCHE’ VINCERE PUO’ ESSERE FACILE .. MA RICONFERMARSI A DISTANZA DI 8 ANNI SAREBBE QUALCOSA DI UNICO E MAGICO…  si parte  forza LAS PALMAS C5 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

 

TUTTO RIMANDATO…….DAIRAGO IMBATTIBILE IN CASA.

ASD DAIRAGO 2011 C5 – SELECAO   3 – 3 

Reti Dairago

RESTA

CHEROBIN

PITRONACI

Finisce in parità, la prima di Andata della Finale Play-Off del Girone A serie C2, tra il Dairago e la Selecao, un pari, 3 – 3 con reti di Resta, Cherobin e Pitronaci, che consentono ai ragazzi di Spadaccino di mantenere l’imbattibilità casalinga nella stagione 2018/19.

La Selecao, si presenta a Castellanza con tutti i suoi gioielli, si respira aria di vendetta,dopo la brutta debacle all’ultima giornata che ha consegnato il titolo di prima della classe alla Derviese.

La gara si dimostra tesa e spigolosa, senza mai sfociare in cattiveria.

Le due squadre, si studiano fin dall’inizio, ma il Dairago sembra volerci provare di più, prima Beretta e poi Manuzzato tentano la via dei gol ma con poca convinzione e bisogna attendere il 10′ per  vedere Resta allungare sulla Banda sinistra e trafiggere il portiere ospite sul secondo palo.

Il pari arriva al 20′, unica sbafatura difensiva e Colombo è trafitto 1-1.

Passano 4 minuti, è Cherobin che dopo un’azione su calcio d’angolo, si libera centralmente, e lascia partire un tiro, non proprio irresistibile, ma che colpendo un difensore, si insacca in porta 2 – 1 Dairago.

I pochi minuti che rimangono, vedono una Selecao più convinta, che cerca il pari ma Colombo dice NO su un paio di sortite.

La seconda parte della gara, vede un Dairago attendista , che lascia campo e gioco alla Selecao, che comincia a macinare, mettendo a dura prova la difesa castellanzese, Colombo fa quello che può, ma deve arrendersi al solito Pierro che lo trafigge da pochi passi 2-2.

Ora la Selecao ci crede, e spinge come può, sfruttando anche il troppo permissivismo arbitrale, non sempre all’altezza, e a 10 minuti dalla fine sempre Pierro segna 2- 3.

L’imbattibilità casalinga vacilla, ma il Dairago ricomincia a giocare, mostrando il fianco alla compagine milanese, che non ne approfitta, anzi rischia in più di un’occasione di subire il pari, ma l’imprecisione dei  Leoni, sembra far pensare ad una sconfitta ormai prossima.

Invece ecco il colpo di genio, ripartenza veloce tre tocchi palla sulla corsa e Pitronaci, servito da Beretta mette in rete una stupenda, proprio dove il portiere ospite non può arrivare, arriva subito dopo il fischio finale , rimandando al 16 Maggio di conoscere che sarà la vincitrice.

Durissima, oggi è stata proprio come sospettavo, la Selecao voleva vendicarsi della sconfitta di campionato, e c’era quasi riuscita, ma noi abbiamo un cuore grande e mantenere l’imbattibilità era molto importante per noi.

Vedremo ora al ritorno, sarà una battaglia, loro hanno due risultati utili mentre noi dobbiamo solo vincere, quindi faremo di tutto. Anche per dedicare una ennesima soddisfazione al nostro presidente Raimondo, che proprio nella nottata di Venerdì è stato colto da un malore, ed ora si trova ricoverato, per una grave Polmonite e non credo riuscirà ad esserci, ma noi faremo in modo di fargli vivere una gioia.     Direttore Generale MESSA Danilo.