Categoria: Stagioni Sportive

Sconfitta esterna per U21 di Mr Rolfi

Il Futsal Castellanza dopo i venti minuti iniziali cade al Palabianchi di Pavia rimediando una pesante sconfitta che premia l’ottimo gioco del Pavia C5 che, con gli stessi atleti potrebbe serenamente dire la sua in un campionato di serie C2.

Non è una sconfitta umiliante quella di Pavia. Anzi è dignitosa. Nonostante il risultato finale per dieci reti a quattro per i padroni di casa, i ragazzi di Rolfi/Cherobin non hanno mai mollato: nei primi dieci minuti del primo parziale, almeno 5 palle sono state calciate sul portiere avversario; emozione, imprecisione, poca esperienza hanno fatto da padrone. Il risultato del primo parziale era anche teoricamente ribaltabile ma alla fine di tutto, il Pavia C5 ha vinto perchè più forte e con giocatori di altra categoria.

Nel secondo parziale il Pavia ha dilagato con un ottimo possesso palla a due tocchi, con continue rotazioni.

Sul finire sono tornati in carica gli ospiti, i nostri ragazzi con D’Ambra, Cherobin e Cuturello hanno più volte sfiorato la marcatura negata dall’ottimo portiere. Dopo 60 minuti, nonostante i km macinati, i ragazzi erano sorridenti, uniti, determinati per fare meglio imparando dagli errori.

E’ lo sport: si vince e si perde.

Terzo KO di fila per il Futsal Castellanza

L’Elle Esse è troppo forte, terza sconfitta su tre gare ufficiali del campionato di serie C2: c’è da riflettere.

Tra le mura amiche contro l’elle esse non c’è il miracolo.

Mr Spadaccino, che dopo la gara contro il San Fermo si è dimesso, siede comunque in panchina nel tentativo di salvare la stagione e trovare nuove motivazioni contro la ex squadra, ma fallisce il salto di qualità, troppi errori difensivi e troppa imprecisione sotto porta. Il Futsal Castellanza rimedia la terza sconfitta, contro un’elle esse affamata di vittoria che si affida anche ai giovani talenti per mettere pressione, corsa ed espugnare Castellanza.

Primo parziale senza sussulti a parte il pareggio di Piran. Secondo tempo con rocamboleschi rovesci di fronte; la manovra ed il pressing degli ospiti è asfissiante: l’uno a zero nasce da un’imprecisione difensiva e gol sul secondo palo; il due a uno nasce da un paolo colpito dai leoni castellanzesi con il contropiede dell’elle esse; il tre ad uno su un’errore di valutazione del portiere di casa; il quattro a uno non ce lo ricordiamo nemmeno. Un’unica occasione in contropiede di valore per i padroni di casa sventata dal numero uno avversario: una mazzata, poteva essere il due a due.
Il giovane Cherobin viene allontanato dal campo per doppia ammonizione.
Nei dieci minuti finali, si prova il tutto per tutto con Russo come portiere di movimento: Sorrentino colpisce la traversa, Piran il Palo: finisce male, terzo KO consecutivo.

Lunedì ultimo turno in casa di Coppa Lombardia.
Accettate ed effettive le dimissioni di Spadaccino. Ultima panchina nel turno di lunedì contro la Polisportiva di Nova. Da venerdì 18/10 siederà al suo posto Danilo Messa in veste di allenatore. Scelta discutibile del presidente Raimondo che risponde alle nostre perplessità con le seguenti parole: “Le dimissioni son arrivate come un fulmine dal cielo, totalmente inaspettate. Abbiamo valutato e sentito diversi allenatori, ma la nostra categoria al momento non fa gola ai disponibili. Spadaccino non lascia il Futsal Castellanza e rimane a bordo come dirigente e giocatore; Messa traghetterà la squadra fino a nuovi sviluppi ed in attesa di monitorare il mercato con più calma. Sono sicuro che farà bene con il supporto di tutti gli atleti. Ringrazio Marco (il Mister dimissionario) per l’ottimo lavoro svolto. Gli auguro quanto prima di risolvere i problemi personali, di divertirsi come giocatore e di tornare quanto prima, determinato, sulla nostra panchina, a far ciò per cui è stato incaricato l’anno scorso nello stesso periodo, quando, non per i risultati scegliemmo di sostituire Belli offrendogli la panchina. “

U21 Buona la prima; pareggio in extremis dei Saints Pagnano

U21 Buona la prima; pareggio in extremis dei Saints Pagnano

Castellanza – Esordio positivo per la compagine di Mr Rolfi che nonostante le pesanti assenze di Cuturello e Granja disputa un’ottima gara in casa contro i Saints Pagnano. Gara ben amministrata da giovani leoni Castellanzesi che, seppur, vedono sfuggire la vittoria a quaranta secondi dalla fine, dimostrano che il duro lavoro paga sempre.

Grazie ai centri di Rota e Cherobin, dopo soli dieci minuti, i padroni di casa gestiscono la partita. All’intervallo le compagini rientrano nello spogliatoio in parità. Secondo tempo con continui capovolgimenti di fronte e ribaltamenti del risultato. Sul finale, un errore di valutazione difensiva, porta un temporaneo amaro in bocca a Castellanzesi con il pareggio avversario.

Palla al centro e testa bassa, seppur direttore di gara, dopo pochi istanti, chiude i giochi. Ottima direzione di gara seppur entrambi i roster hanno dato vita ad una partita maschia.

Mr Rolfi “Resta l’amaro in bocca ma sono comunque contento della prestazione. Peccato per le assenze di Cuturello e Granja, con due cambi in più avremmo portato a casa i tre punti. Ora sotto con il lavoro in attesa della trasferta di Pavia.

Le statistiche non sorridono: partenza con il freno a mano tirato per il Futsal Castellanza

Le statistiche non sorridono: partenza con il freno a mano tirato per il Futsal Castellanza

Castellanza – Alla vigilia (poche ore) della terza giornata di campionato, i ragazzi di Mr Spadaccino sono ancora a zero punti in classifica, con due insufficienti prestazioni rispettivamente contro Accademy Legnano ed armata San Fermo, con cui, perdono l’imbattibilità casalinga. La compagine di Merate, ospite in quel di Castellanza, recupera lo svantaggio firmato Diana ed Engheben imponendosi per sei a tre sulla squadra di casa.

La squadra di casa, nella passata stagione ci aveva abituato ad un gioco aggressivo sul portatore di palla, con pressing asfissiante e ben orchestrato dal reparto difensivo; ad oggi, le scelte attendiste hanno facilitato le sgaloppate in banda degli avversari punendo amaramente Colombo e compagni.

I cambi rispetto alla passata stagione al momento non hanno portato l’entusiasmo prospettato seppur nella gara odierna con l’Elle Esse la dirigenza si aspetta un inversione di marcia.

A spasso nel tempo: andamento in linea con la passata stagione

Stessa storia, stesso posto, stesso bar cantavano gli 883. Il roster di spadaccino riparte da dove ha lasciato: pareggio alla prima ufficiale e mura amiche inviolate.

Ebbene si, nella prima uscita ufficiale i Leoni di Castellanza, non espugnano Besnate e tornano a casa con un pareggio che sta stretto ad entrambe le compagini. Pari pirotecnico che risaltano le qualità dei rispettivi numeri uno decisivi su capovolgimenti di fronte. “Colombo è sempre colombo, merita la C1, vociferava in tribuna il DG Messa“. A segno per i Dair… Castellanzesi Piran, al debutto con la maglia del Futsal Castellanza. Per i padroni di casa Rosano.

Nel secondo turno, di coppa di disciplina, i castellanzesi non si risparmiano e rifilano un pesante otto a zero ai ragazzi della Master Team, sembravano il Vecchio e Glorioso Torino del 1948, seppur il verdetto fu di dieci reti a zero alla povera Alessandria. Mister Spadaccino ha l’opportunità di provare tre diversi quartetti dando spazio a tutti gli atleti convocati). Poco da aggiungere, il risultato parla da solo.

Venerdì prima gara ufficiale della regolar season contro l’Accademia Legnano in quel di Cardano al campo.
Molti gli indisponibili e spazio ai giovani dell’under 21.

 

Vittoria e qualificazione all’olmi ma il Dairago C5 cede con l’onore delle armi

Nel match clou di Coppa della Divisione è testa a testa tra il Dairago C5 e l’Olmi. Passaggio dairaghese compromesso nel turno di andata; i ragazzi di Mr Spadaccino devono necessariamente ribaltare lo svantaggio di 3 reti, ma, seppur è difficile da ammettere, la SFIGA ha fatto da capolino.“.

CASTELLANZA – Un Dairago C5 che ci crede, che lotta e che macina gioco. Un Dairago C5 che vede infrangere il sogno del passaggio del turno, seppur l’impresa era decisamente ardua, contro i legni della porta avversaria; la squadra Ospite cinica e spietata, gioca in contropiede e punisce la squadra di casa spesso sbilanciata ed impreparata.
Nei primi dieci minuti di gara sono i padroni di casa a costruire mentre gli ospiti a punire: la prima marcatura è la conclusione perfetta di un 3c1 con palla sotto le gambe di Colombo. Oltre i legni, il direttore di gara, sancisce lo 0-2 (nel complesso buona la direzione con un metro di giudizio ampio ma unidirezionale); Beretta, spalle alla porta, nell’inconsueto ruolo di Pivot, in attesa del rientro di Manuzzato, prepara la sovrappposizione orizzontale Engheben, ma arpionato alle spalle sbatte le chiappe sul terreno di gioco; gli avversari segnano con convalida e simulazione per il capitano dairaghese.
Da recuperare sono 5 gol…

Caparbi Corciulo, Pitronaci e Vanacore nel riportare sullo zero a zero la gara, al termine del primo parizale e, ahimè, sprecone in due occasioni il numero 10 dairaghese: Vanacore per ben due volte ha la possibilità di ribaltare il risultato ma la posta è alta, la mira poca e la sfortuna ci vede benissimo: i dairaghesi non completano il primo step dell’impresa verso i quarti di finale.

Fotocopia del primo, il secondo parziale. Partono forte i padroni di casa seppur gli ospiti infilano Colombo per la quarta volta in contropiede; per il dairago rispondono Pitronaci, Beretta, Calarasu e Cherobin in meno di 5 minuti, ma la porta è stregata… 4 tiri, 3 pali… Saltano gli schemi, saltano gli spazi, Mr Spadaccino butta nel mucchio i giovani con l’obiettivo di dargli il ritmo partita, nel mentre gli ospiti affondano per altre due volte fino a punire, con il sette a tre definitivo, i padroni di casa dai 10 metri: corretta la valutazione arbitrale: Manduca stende con placaggio in stile rugby il laterale destro dei Milanesi, non ci sono dubbi è penalty.

Finale 7-3. Tanta amarezza tra le file dairaghesi, seppur il passaggio è stato palesemente compromesso nel turno di andata. Complimenti ai ragazzi dell’Olmi per lo spirito combattivo ed un caloroso in bocca al lupo per il proseguo nella manifestazione.

In casa Dairago, non c’è tempo per meditare: riflettori puntati sul campionato. Dopo due sconfitte consecutive i dairaghesi cercano il riscatto ospitando la fastidiosa (in senso sportivo e di futsal giocato, quindi un complimento) Master Team.

La redazione dairaghese

DIRETTA

GALLERIA FOTOGRAFICA

That’s all folks… per ora…

L’ultimo appuntamento stagionale per il Dairago coincide con la trasferta a Mariano Comense, contro il Little Pub di mister Gervasio, che cerca gli ultimi punti per qualificarsi ai playoff.

Solo otto giocatori a disposizione di mister Belli, che sarebbero anche più del solito, se non fosse che tre dei presenti sono arrivati infortunati, ma stringono i denti per aiutare i compagni.

Il Little Pub appare subito intenzionato a chiudere la pratica, con un forsennato assalto al forte, difeso stoicamente da Colombo & company, ma dopo diversi tentativi non andati a buon fine, arriva il gol per i padroni di casa, firmato Di Biasi.

Il Dairago pare preoccupato solo di limitare i danni, si affaccia molto timidamente dalle parti di Gervasio, ma è il Little Pub a dettare i ritmi e trova altri due gol, prima del termine della frazione, con Ozeas e ancora Di Biasi.

All’intervallo il tabellone indica 3-0.

La ripresa del gioco pare proseguire sulla falsa riga del primo tempo, con il Little Pub che tiene schiacciato fino in fondo l’acceleratore e, nel giro di dieci minuti, trova altri tre sigilli, con Di Biasi, Bragato e Ozeas, tutti di pregevole fattura.

Mariano ComensePalaextra… sotto 6-0… un mix che evoca brutti ricordi, peraltro recenti, ai Dairaghesi. Ed è proprio in questo momento che succede qualcosa. Sarà stato l’orgoglio, sarà stata la voglia di non chiudere con una disfatta, sarà stato anche il calo fisico degli avversari, che avevano corso a mille fino a quel momento, ma i rossoblù alzano finalmente la testa e iniziano a giocare un discreto futsal.

Assist di Beretta e gol di Ponzini, assist di Tomatis e gol di Beretta, assist di Beretta e ancora gol di Ponzini. Il tutto condito anche da alcuni begli interventi del portiere avversario Cremascoli, subentrato nel secondo tempo.

Il risultato si fissa sul 6-3 e arriva il triplice fischio dell’arbitro a sancire la fine del match.

Grande festa per i padroni di casa, con la meritata qualificazione ai playoff. Auguriamo loro di farsi valere e di riuscire a puntare in alto.

Per il Dairago la stagione si chiude ma, tra bilanci ed ambizioni, è già tempo di pensare al futuro.

Sconfitta esterna per U21 di Mr Rolfi 15 Ottobre 2019 Read more...
Terzo KO di fila per il Futsal Castellanza 12 Ottobre 2019 Read more...
U21 Buona la prima; pareggio in extremis dei Saints Pagnano 10 Ottobre 2019 Read more...
Le statistiche non sorridono: partenza con il freno a mano tirato per il Futsal Castellanza 10 Ottobre 2019 Read more...
U21 – Mr Rolfi soddisfatto della prima uscita ufficiale 30 Settembre 2019 Read more...

ULTIMO ATTO

Bello, combattuto, equilibrato, ricco di colpi di scena, tanto da sembrare che non dovesse finire mai, ed invece eccoci qui, pronti ad assistere all’ultimo atto della regular season del girone A, della serie C2 lombarda di Futsal.

Il Vanzago con la sua grande volata si è aggiudicato con anticipo il titolo di campione. Onore a loro per la meritatissima vittoria. Squadra maschia e tecnica allo stesso tempo. Un mix vincente, che farà la sua ultima passerella stagionale a Verano Brianza, contro il Tubo Rosso.

La vera battaglia dell’ultima giornata è quella che riguarda le qualificazioni ai playoff:

Athletic Brianteo e Real AVM CAM, già sicuri del loro posto fra le grandi, dovranno rispettivamente vedersela con Academy Legnano e La Fortezza, per stabilire chi ci arriverà come seconda forza del campionato.

Particolare attenzione dovranno prestarla i Brianzoli alla squadra di mister Turri, perché è una di quelle tre che stanno ancora dando battaglia, per aggiudicarsi gli ultimi due posti disponibili.

Le altre due sono Little Pub, un punto sopra, che ospiterà il Dairago, e la Bocconi, due punti dietro, che dovrà andare fino a Malgrate a cercare i 3 punti, e sperare che una delle due davanti faccia un passo falso.

Interessante anche il duello per evitare i playout, poiché Varese e Carioca, separati da un solo punto, rappresentano la linea di confine tra la salvezza e gli spareggi. La prima andrà in casa del retrocesso Cometa, che venerdì scorso ha abbandonato ogni speranza di non retrocedere. Mentre la squadra di mister Civati ospiterà l’Arona, che gode di una posizione di tutta tranquillità.

Insomma, chi è sicuro della propria classifica dovrà vedersela con chi si sta giocando qualcosa di serio. Intrecci machiavellici ci offrono una serie di partite, con la posta in palio estremamente importante. Sarà una giornata all’insegna del duello fra stimoli e serenità: un confronto che non sempre dà per scontato il vincitore. Di certo nessuno vorrà congedarsi dal torneo senza onore.

Direi che, prima che cali il sipario, questo girone riesce ancora a regalarci emozioni.

Quali saranno le quattro squadre a qualificarsi per i playoff? Con quale ordine? E chi sarà costretto a giocarsi gli spareggi per mantenere la serie?

L’ultimo atto sta per andare in onda, vietato perderselo.

 

Il mister Belli

Sconfitta esterna per U21 di Mr Rolfi 15 Ottobre 2019 Read more...
Terzo KO di fila per il Futsal Castellanza 12 Ottobre 2019 Read more...
U21 Buona la prima; pareggio in extremis dei Saints Pagnano 10 Ottobre 2019 Read more...
Le statistiche non sorridono: partenza con il freno a mano tirato per il Futsal Castellanza 10 Ottobre 2019 Read more...
U21 – Mr Rolfi soddisfatto della prima uscita ufficiale 30 Settembre 2019 Read more...

Il Dairago risorge

Dopo la brutta battuta d’arresto avuta la settimana scorsa, nonostante non ci siano più ambizioni di classifica, serviva una prova di orgoglio dei ragazzi Dairaghesi, per dimostrare che sono ancora vivi per il finale di stagione.

Manco a dirlo, si arriva con soli 6 giocatori, che ormai è una spiacevole costante in questa seconda parte di campionato.

Il terreno di gioco è quello di Verano Brianza, dove ci aspetta un Tubo Rosso che, come noi, staziona in una posizione di classifica senza né rischi, né ambizioni. In palio c’è l’onore.

Le premesse lasciano pensare ad una partita piacevole, con poca ossessione in fase difensiva e tanta voglia di divertirsi, giocando a futsal. Ed infatti ne viene fuori una gara spettacolare, con tanti gol e tanti ribaltamenti di fronte.

Gli spazi concessi per la manovra sono notevoli e la partita si sblocca in pochi minuti, con Beretta, ma il Tubo riesce subito a ribaltare. Però sono ancora i ragazzi di mister Belli a contro ribaltare la situazione, con un Beretta scatenato che chiuderà il primo tempo con 4 gol all’attivo.

La prima frazione, con un’alternanza di vantaggi a favore di entrambe le squadre, si chiude sul risultato di 5-3 per i nostri Ragazzi, con Tomatis che mette anche il suo nome nel tabellino dei marcatori.

Il secondo tempo si apre con l’ennesimo ribaltamento di fronte, in cui il Tubo Rosso, con un parziale a suo favore, riesce a ritrovare il vantaggio.

Ma Beretta non ha deciso ancora di fermarsi, e ne segna altri 3, cui si aggiungono anche i sigilli di Ponzini e Mura.

Il risultato finale si fissa: Tubo Rosso 7 – Dairago 10.

Partita piacevole per gli spettatori, ma con troppe sbavature difensive. Sicuramente la posta in palio ha permesso un certo rilassamento, per entrambe le squadre, nel proteggere la propria porta, ma fortunatamente per noi, tra i nostri pali c’era il sempre ottimo Colombo.

Ora testa all’ultima di campionato, contro il lanciatissimo Little Pub. Nostro dovere sarà cercare di chiudere la stagione nel miglior modo possibile.

Sconfitta esterna per U21 di Mr Rolfi 15 Ottobre 2019 Read more...
Terzo KO di fila per il Futsal Castellanza 12 Ottobre 2019 Read more...
U21 Buona la prima; pareggio in extremis dei Saints Pagnano 10 Ottobre 2019 Read more...
Le statistiche non sorridono: partenza con il freno a mano tirato per il Futsal Castellanza 10 Ottobre 2019 Read more...
U21 – Mr Rolfi soddisfatto della prima uscita ufficiale 30 Settembre 2019 Read more...

Ci siamo quasi…

Questo torneo si avvicina al termine della regular season, e i posti ancora in palio stanno gradualmente diminuendo.

Nella scorsa giornata il Vanzago si è laureato campione del girone e conquista la promozione in C1. A loro va il mio più sincero in bocca al lupo.

L’Athletic Brianteo ha conquistato l’accesso matematico ai playoff, mentre il Dairago deve dare il suo addio per questa stagione. La corsa si riduce così a tre squadre per due posti.

Arona e Tubo Rosso hanno raggiunto la certezza matematica di restare in serie C2, mentre per la corsa salvezza il Varese e il Cometa duellano per evitare i playout, mentre La Fortezza e il Cometa sono in lotta per poterli disputare e non retrocedere automaticamente.

Questi gli incontri che ci aspettano:

Arona – Malgrate:

Partita tra chi è matematicamente salvo e chi, invece, è matematicamente retrocesso. L’Arona avrà tutto l’interesse nel congedarsi al meglio dal proprio campo, per questa stagione.

Varese – Carioca:

Il Carioca si gioca tutto: se non vince saranno playout. Il Varese, invece, se dovesse perdere, vedrà avvicinarsi il pericolo spareggi. Sconsigliata ai deboli di cuore.

Tubo Rosso – Dairago:

Due squadre che non rischiano più nulla. Senza l’ansia del risultato, potrebbe venirne fuori una piacevole partita.

Real AVM CAM – Little Pub:

Al CAM interesserà aggiudicarsi la prima posizione d’onore dopo la capolista, mentre i ragazzi di Mister Gervasio sono a caccia di punti preziosi in chiave playoff.

Vanzago – Athletic Brianteo:

Il Vanzago potrà festeggiare, fra le mura amiche, la vittoria del campionato, mentre il Brianteo sicuro di essere fra le prime quattro, contribuirà a rendere spettacolare la serata.

Academy Legnano – Cometa:

L’Academy ha bisogno dei tre punti, il Cometa pure. Obiettivi diversi, ma entrambe daranno il 100% per ottenere il massimo della posta in palio

Bocconi – La Fortezza:

Esattamente come sopra. Due squadre, due traguardi all’orizzonte, ma i punti in palio sono solo tre. La sfida è aperta.

Quali altri verdetti definitivi ci fornirà questo turno di campionato? La strada verso il gran finale può riservare ancora dei colpi di scena. Non ci resta che accomodarci ed assistere allo show. Buona visione.

Il mister Belli

Sconfitta esterna per U21 di Mr Rolfi 15 Ottobre 2019 Read more...
Terzo KO di fila per il Futsal Castellanza 12 Ottobre 2019 Read more...
U21 Buona la prima; pareggio in extremis dei Saints Pagnano 10 Ottobre 2019 Read more...
Le statistiche non sorridono: partenza con il freno a mano tirato per il Futsal Castellanza 10 Ottobre 2019 Read more...
U21 – Mr Rolfi soddisfatto della prima uscita ufficiale 30 Settembre 2019 Read more...