Categoria: 2019/2020

Sconfitta esterna per U21 di Mr Rolfi

Il Futsal Castellanza dopo i venti minuti iniziali cade al Palabianchi di Pavia rimediando una pesante sconfitta che premia l’ottimo gioco del Pavia C5 che, con gli stessi atleti potrebbe serenamente dire la sua in un campionato di serie C2.

Non è una sconfitta umiliante quella di Pavia. Anzi è dignitosa. Nonostante il risultato finale per dieci reti a quattro per i padroni di casa, i ragazzi di Rolfi/Cherobin non hanno mai mollato: nei primi dieci minuti del primo parziale, almeno 5 palle sono state calciate sul portiere avversario; emozione, imprecisione, poca esperienza hanno fatto da padrone. Il risultato del primo parziale era anche teoricamente ribaltabile ma alla fine di tutto, il Pavia C5 ha vinto perchè più forte e con giocatori di altra categoria.

Nel secondo parziale il Pavia ha dilagato con un ottimo possesso palla a due tocchi, con continue rotazioni.

Sul finire sono tornati in carica gli ospiti, i nostri ragazzi con D’Ambra, Cherobin e Cuturello hanno più volte sfiorato la marcatura negata dall’ottimo portiere. Dopo 60 minuti, nonostante i km macinati, i ragazzi erano sorridenti, uniti, determinati per fare meglio imparando dagli errori.

E’ lo sport: si vince e si perde.

Terzo KO di fila per il Futsal Castellanza

L’Elle Esse è troppo forte, terza sconfitta su tre gare ufficiali del campionato di serie C2: c’è da riflettere.

Tra le mura amiche contro l’elle esse non c’è il miracolo.

Mr Spadaccino, che dopo la gara contro il San Fermo si è dimesso, siede comunque in panchina nel tentativo di salvare la stagione e trovare nuove motivazioni contro la ex squadra, ma fallisce il salto di qualità, troppi errori difensivi e troppa imprecisione sotto porta. Il Futsal Castellanza rimedia la terza sconfitta, contro un’elle esse affamata di vittoria che si affida anche ai giovani talenti per mettere pressione, corsa ed espugnare Castellanza.

Primo parziale senza sussulti a parte il pareggio di Piran. Secondo tempo con rocamboleschi rovesci di fronte; la manovra ed il pressing degli ospiti è asfissiante: l’uno a zero nasce da un’imprecisione difensiva e gol sul secondo palo; il due a uno nasce da un paolo colpito dai leoni castellanzesi con il contropiede dell’elle esse; il tre ad uno su un’errore di valutazione del portiere di casa; il quattro a uno non ce lo ricordiamo nemmeno. Un’unica occasione in contropiede di valore per i padroni di casa sventata dal numero uno avversario: una mazzata, poteva essere il due a due.
Il giovane Cherobin viene allontanato dal campo per doppia ammonizione.
Nei dieci minuti finali, si prova il tutto per tutto con Russo come portiere di movimento: Sorrentino colpisce la traversa, Piran il Palo: finisce male, terzo KO consecutivo.

Lunedì ultimo turno in casa di Coppa Lombardia.
Accettate ed effettive le dimissioni di Spadaccino. Ultima panchina nel turno di lunedì contro la Polisportiva di Nova. Da venerdì 18/10 siederà al suo posto Danilo Messa in veste di allenatore. Scelta discutibile del presidente Raimondo che risponde alle nostre perplessità con le seguenti parole: “Le dimissioni son arrivate come un fulmine dal cielo, totalmente inaspettate. Abbiamo valutato e sentito diversi allenatori, ma la nostra categoria al momento non fa gola ai disponibili. Spadaccino non lascia il Futsal Castellanza e rimane a bordo come dirigente e giocatore; Messa traghetterà la squadra fino a nuovi sviluppi ed in attesa di monitorare il mercato con più calma. Sono sicuro che farà bene con il supporto di tutti gli atleti. Ringrazio Marco (il Mister dimissionario) per l’ottimo lavoro svolto. Gli auguro quanto prima di risolvere i problemi personali, di divertirsi come giocatore e di tornare quanto prima, determinato, sulla nostra panchina, a far ciò per cui è stato incaricato l’anno scorso nello stesso periodo, quando, non per i risultati scegliemmo di sostituire Belli offrendogli la panchina. “

U21 Buona la prima; pareggio in extremis dei Saints Pagnano

U21 Buona la prima; pareggio in extremis dei Saints Pagnano

Castellanza – Esordio positivo per la compagine di Mr Rolfi che nonostante le pesanti assenze di Cuturello e Granja disputa un’ottima gara in casa contro i Saints Pagnano. Gara ben amministrata da giovani leoni Castellanzesi che, seppur, vedono sfuggire la vittoria a quaranta secondi dalla fine, dimostrano che il duro lavoro paga sempre.

Grazie ai centri di Rota e Cherobin, dopo soli dieci minuti, i padroni di casa gestiscono la partita. All’intervallo le compagini rientrano nello spogliatoio in parità. Secondo tempo con continui capovolgimenti di fronte e ribaltamenti del risultato. Sul finale, un errore di valutazione difensiva, porta un temporaneo amaro in bocca a Castellanzesi con il pareggio avversario.

Palla al centro e testa bassa, seppur direttore di gara, dopo pochi istanti, chiude i giochi. Ottima direzione di gara seppur entrambi i roster hanno dato vita ad una partita maschia.

Mr Rolfi “Resta l’amaro in bocca ma sono comunque contento della prestazione. Peccato per le assenze di Cuturello e Granja, con due cambi in più avremmo portato a casa i tre punti. Ora sotto con il lavoro in attesa della trasferta di Pavia.

Le statistiche non sorridono: partenza con il freno a mano tirato per il Futsal Castellanza

Le statistiche non sorridono: partenza con il freno a mano tirato per il Futsal Castellanza

Castellanza – Alla vigilia (poche ore) della terza giornata di campionato, i ragazzi di Mr Spadaccino sono ancora a zero punti in classifica, con due insufficienti prestazioni rispettivamente contro Accademy Legnano ed armata San Fermo, con cui, perdono l’imbattibilità casalinga. La compagine di Merate, ospite in quel di Castellanza, recupera lo svantaggio firmato Diana ed Engheben imponendosi per sei a tre sulla squadra di casa.

La squadra di casa, nella passata stagione ci aveva abituato ad un gioco aggressivo sul portatore di palla, con pressing asfissiante e ben orchestrato dal reparto difensivo; ad oggi, le scelte attendiste hanno facilitato le sgaloppate in banda degli avversari punendo amaramente Colombo e compagni.

I cambi rispetto alla passata stagione al momento non hanno portato l’entusiasmo prospettato seppur nella gara odierna con l’Elle Esse la dirigenza si aspetta un inversione di marcia.

A spasso nel tempo: andamento in linea con la passata stagione

Stessa storia, stesso posto, stesso bar cantavano gli 883. Il roster di spadaccino riparte da dove ha lasciato: pareggio alla prima ufficiale e mura amiche inviolate.

Ebbene si, nella prima uscita ufficiale i Leoni di Castellanza, non espugnano Besnate e tornano a casa con un pareggio che sta stretto ad entrambe le compagini. Pari pirotecnico che risaltano le qualità dei rispettivi numeri uno decisivi su capovolgimenti di fronte. “Colombo è sempre colombo, merita la C1, vociferava in tribuna il DG Messa“. A segno per i Dair… Castellanzesi Piran, al debutto con la maglia del Futsal Castellanza. Per i padroni di casa Rosano.

Nel secondo turno, di coppa di disciplina, i castellanzesi non si risparmiano e rifilano un pesante otto a zero ai ragazzi della Master Team, sembravano il Vecchio e Glorioso Torino del 1948, seppur il verdetto fu di dieci reti a zero alla povera Alessandria. Mister Spadaccino ha l’opportunità di provare tre diversi quartetti dando spazio a tutti gli atleti convocati). Poco da aggiungere, il risultato parla da solo.

Venerdì prima gara ufficiale della regolar season contro l’Accademia Legnano in quel di Cardano al campo.
Molti gli indisponibili e spazio ai giovani dell’under 21.