Categoria: Storia di tutti i giorni

COMUNICATO UFFICIALE

La Società ASD Dairago 2011 c5, comunica di aver messo fuori Rosa l’Atleta VANACORE Fabrizio, per motivi disciplinari.

Non sono messe in discussione le qualità tecniche dell’atleta, ma il Dairago c5 fonda la sua base sul rispetto reciproco, purtroppo questa componente è mancata nel rapporto tra compogni e società da parte del giocatore in questione.

Auguriamo a Fabrizio, di trovare un ambiente a lui confacente e gli auguriamo di poter realizzare le sue ambizioni.

A.S.D. DAIRAGO 2011 C5.

I Leoni feriti tornano da Gemonio con una sconfitta

GEMONIO – La batosta subita dal Dairago C5 in campionato va metabolizzata subito per rituffarsi in coppa di disciplina, lunedì, nel turno di ritorno. Sulla carta match complicatissimo, ma mister Spadaccino con ogni probabilità confermerà in blocco la formazione proposta ieri a Gemonio.
La gara di lunedì potrebbe essere l’ultimo atto nella competizione e gli atleti coinvolti dovranno necessariamente fare gli straordinari per essere tenuti costantemente in considerazione in una sfida a ranghi misti a tutto campo.

Da uno sguardo veloce alla classifica temporanea ed in attesa dei verdetti di questa sera, la posizione in classifica per i dairaghesi potrebbe subire un ulteriore variazione, seppur i nostri ragazzi, hanno già scontato il turno di riposo e pertanto si affacciano alla bagarre per le prime posizioni con una gara in meno. L’andamento della prima parte della stagione sarà valutabile, solo al giro di BOA, istante in cui, anche i tatticismi di Mr Spadaccino saranno assoldati dal roster.

La sconfitta di ieri non deve essere vissuta con frustrazione: il Varese C5, squadra ospitante ha deliziato i propri sostenitori con un approccio tattico di base che gli hanno permesso di sfruttare al meglio le qualità di Luminoso, Santa Caterina e Nassi oltre che a mettere in luce le spiccate doti del proprio numero 12 tra i pali. Per quanto riguarda i dairaghesi, prestazione sopra le righe di Colombo Luca che ha sempre tenuto botta alle azioni offensive del Varese. E’ mancata la risposta in continuità dei giocatori di movimento, che spesso si sono trovati in difficoltà nella fase difensiva a fronte di contropiedi avversari innescati da passaggi superficiali della prima linea o azioni in solitudine.

Non c’è spazio per parlare di futuro, bisogna affrontare ogni gara come se fosse l’ultimo atto della stagione

“la sconfitta di ieri è arrivata contro una buona squadra; dobbiamo avere fiducia nei nostri mezzi per riprendere la marcia; non esistono vittorie senza aver provato la sconfitta e non esistono le imprese se non si conosce il sacrificio”

queste le parole di incoraggiamente del DG Messa, questa mattina alla squadra.

Cronaca della gara

Il Dairago parte forte e già al primo passa in vantaggio con Beretta che sfrutta un assist di Vanacore di tacco trafiggendo il portiere locale con un tiro secco sotto l’incrocio.
Il Varese non sembra subire il colpo a freddo e comincia a macinare gioco, sfruttando le folate di Nassi, che diventa una spada nel fianco dei ragazzi di Spadaccino. Colombo si mette in mostra parlando di tutto ma nulla può al 13esimo minuto, su una botta terrificante proprio di Nassi. Il Dairago si difende partendo in contropiede ma prima la traversa di Engheben e poi, il palo di Resta negano il vantaggio.
Sull’ennesima manovra del Varese la palla sembra stregata; dopo una mischia Pitronaci rovina a terra toccando la palla con il braccio, rigore e Santa Caterina non perdona.

La prima frazione si chiude sul 2:1 per i padroni di casa.

La ripresa vede un Dairago a testa bassa, ma il Varese risulta essere più lucido e cinico; dopo 10 minuti è sopra 4:1.
Al 14esimo è Pitronaci ad accorciare, ma dopo un minuto, un disimpegno errato innesca la ripartenza dei padroni di casa e Nassi non perdona.
Saltano gli schemi, al 20esimo minuto, per il Dairago, Calarasu accorcia.
La tensione sale, l’arbitro perde il controllo della gara e Calarasu si fa cacciare al 21′.
In inferiorità numerica il Varese non ne approfitta rischiando di subire il gol: niente da fare.
Al 28esimo Resta spinge dentro la palla del 5:4.

Siamo gli istanti finali; ormai è tardi e il triplice fischio sansisce la seconda sconfitta in campionato per i Dairaghesi.

La Redazione Dairaghese.

 

Coppa Lombardia – Terminano l’avventura 4 squadre del girone A; per il Dairago C5 turno da dimenticare e missione di riscatto

Squadre Ottavi Coppa Lombardia

Castellanza – Terminano l’avventura di coppa Lombardia, per il girone A, le seguenti squadre: Futsal Tubo Rosso, l’Accademy Legnano, Arona C5 e Master Team, compagne di avventura nel campionato di serie C2 dei nostri ragazzi. Per quanto riguarda il Dairago, saremo impegnati, consacrando il calendario degli ottavi di coppa, lunedì 19 novembre alle 21.30 presso la palestra polivalente L. da Vinci di Castellanza. Vi aspettiamo numerosi!
La presidenza richiede una missione di riscatto per la compagine Spadaccino, dopo l’imbarazzante sconfitta nel turno di andata, a Bareggio, in cui, i padroni di casa (Arci Olmi F.C.T) si sono imposti per 5 reti a 2.
Netto il risultato che non lascia vie di fuga seppur nelle prime battute di gara i dairaghesi hanno sfoggiato un buon futsal.
Ora il riscatto, passa tra le mura amiche di Castellanza.

Risultati turno andata

Risultati turno ritorno

 

 

Dairago vittoria netta contro il Castionetto: 8-1 per la squadra di Spadaccino

Dopo la sconfitta di coppa di disciplina, contro l’Olmi, il roster di Castellanza, vince e batte 8-1 il Castionetto davanti a 30 sostenitori presenti alla Palestra Polivalente L. Da Vinci. 

A quattro punti dalle vetta, la capolista Academy.

Ad una sola lunghezza la Selecao di bomber Pierro.

I ragazzi di Mister Spadaccino restano nella mischia nell’attesa che si completi il quadro della sesta giornata: questa sera si disputeranno le seguenti partite, che movimenteranno la classifica: Futsal Tubo Rosso – Arona C5; Futsal Varese – Master Team; Carioca – Derviese; Elle Esse – Vedanese. 

Primo parziale a senso unico; dopo 4 minuti effettivi di gara, il Dairago C5 conduce per quattro reti a zero; marcatori: Beretta, Beretta, Vanacore, Resta. Al termine dei primi trenta minuti a segno anche: Pitronaci e Ponzini. Nel primo tempo, il Castionetto si vede solo in alcune ripartenze, ed al decimo minuto impensirisce Colombo con un doppio palo sulla riga di porta.

Nella ripresa ci si aspetta la reazione rabbiosa del Castionetto, poco di tutto questo mentre la squadra di Spadaccino colleziona occasioni con Pitronaci, Vanacore ed Engheben. Prudente, nelle battute iniziali, al rientro dagli spogliatoi, il Dairago C5, con la squadra ospite che da l’impressione di voler spingere sull’acceleratore per poi chiudersi sofferente dell’aggressività del roster di casa. Le due marcature del Dairago sono a carico di Pitronaci e Vanacore.

Assist Man Beretta.

Molto buona la prestazione dei giovani Ponzini, Cuturello (finalmente disponibile dopo un lungo periodo di infortuni) e Cherubin.

A.S.D Dairago 2011 C5

# Giocatore Posizione Goals Assists Ammonizioni Espulsioni
Colombo LucaPortiere-1000
Calarasu Alexandru DanielLaterale0000
Manduca SalvatoreUltimo0000
Beretta DavideUniversale2400
Ponzini EmanueleLaterale1000
Demolli MichelePortiere0000
Pitronaci SalvatorePivot2000
Cuturello SimoneLaterale0000
Cherobin LucaUniversale0000
Engheben DavideLaterale0010
Vanacore FabrizioUniversale2000
Resta OrazioLaterale1000
 Totale 7410

Castionetto

Posizione Goals Assists Ammonizioni Espulsioni
 0000

Galleria Fotografica

 

 

Amarezza nella gara di andata degli Ottavi di Coppa di Disciplina

Martedì sera si è disputata l’andata degli ottavi di coppa Lombardia tra ARCI OLMI e ASD DAIRAGO C5, che ha visto i padroni di casa imporsi per 5 a 2.

nella foto-Manuzzato Demolli

La gara sembra subito in discesa per i ragazzi di Mister Spadaccino, i primi 5 minuti sono di completo dominio, gli Olmi fanno fatica a ragionare e al 3′ minuto è Resta a segnare, dopo un azione a tre con l’ex Calarasu Beretta e appunto Resta che segna facile.

Con il passare dei minuti, l’inerzia gara cambia, il Dairago non riesce più a giocare da squadra al contrario l’Olmi si fa coraggio e alza il baricentro, comincia a rendersi pericoloso e al 14′ trova il gol del pari su una disattenzione difensiva che lascia un uomo solo davanti all’incolpevole Colombo che stavolta non riesce a metterci una pezza.

I Dairaghesi, subiscono il colpo e cercano di ritrovare il proprio gioco, ma le troppe azioni solitarie alla fine non portano risultati, il portiere degli Olmi para quello che c è da parare, e gli errori sottoporta, demoralizzano lasciando scoperto il fianco alle azioni dei Milanesi, che ad 1 minuto dal riposo si ritrovano in vantaggio, dopo un tiro sporco in aria deviato involontariamente da Manduca che insacca nella propria porta.

La ripresa, dovrebbe vedere la reazione del Dairago, ma ancora una volta in campo scende l’individualismo e la disattenzione, gli Olmi ne approfitta trovandosi più volte davanti a Colombo lasciato molte volte in balia degli eventi, ed ecco puntuale che arriva il 3 e 4 gol.

Sul 4 – 1 Spadaccino, non soddisfatto sostituisce il quartetto di partenza inserendo i giovani Cherobin-Ponzini-Corciulo che danno una scossa.

Proprio il giovane Cherobin accorcia con un tiro rabbioso da pochi metri.

Il valzer delle sostituzioni continua, un arbitraggio confuso manda in bagarre la gara e sull’ennesima disattenzione in fase difensiva, viene concesso un calcio di rigore poi realizzato.

La partita si chiude con un prepotente 5:2.

“Brutta gara da parte nostra, oggi abbiamo sbagliato tutto, e nonostante tutto abbiamo avuto palle importanti per ammorbidire il risultato, ma niente da fare, il ritorno sarà difficile ma non impossibile  abbiamo le qualità per ribaltare il risultato, ma dobbiamo andare in campo con un’altra mentalità e altro impegno, questa squadra è composta da giocatori di esperienza, oggi questa esperienza non si è vista, si è visto solo confusione e poca voglia di aiutarsi e da questi ragazzi mi aspetto decisamente di più “

Questa la dura dichiarazione del Ds Danilo Messa nel dopo gara

FUTSAL VARESE – DAIRAGO C5 4-4 Pareggio che Scontenta

 

Capitan Davide BERETTA ieri a segno con una splendida tripletta

A Castel Seprio va in scena la 4^ giornata del Girone “A” serie C2, che vede il Futsal Varese contro il Dairago C5.

La posta in palio è pesante, il Varese ha bisogno di punti e il Dairago non vuole perdere contatto con le prime della classe Selecao e Legnano, che hanno giocato il giorno prima rispettivamente una Vincente in casa contro la Vedanese e l’altra che pareggia all’ultimo istante con l’Arona C5 nelle mura amiche.

Mister Spadaccino manda in campo Colombo,Engheben,Resta, Pitronaci e Beretta, il Dairago parte forte , pressa a tutto campo senza lasciare ragionare i padroni di casa che si affidano al solito Zappia C.

al 5′ è Engheben, dopo aver intercettato palla nella propria metà campo, scambia veloce con Resta che chiude il triangolo, e lascia partire un tiro che si insacca all’incrocio, lasciando di sasso il portiere di Casa.

Il Varese, non ci sta comincia a pressare e lottare su tutti i palloni, il Dairago arretra troppo e al 13′, subisce il gol del pareggio ad opera di Marcolini.

La partita, causa anche le dimensioni del campo, non permette un calcetto tecnico, e allora sono gli episodi e i portieri che salgono sugli scudi.

Al minuto 22′, sono i padroni di casa, che vanno in  vantaggio, su azione di calcio d’angolo, un passaggio forte in aria di Sandu, sbatte sulla gamba di Modena e si insacca alle spalle dell’incolpevole Colombo.

La reazione del Dairago non tarda ad arrivare, il Colombo S., nega più volte il pari, ma nulla può fare su schema di calcio d’angolo dove Beretta  lascia partire un tiro imprendibile ed è 2-2.

La ripresa vede un Dairago più cattivo, la partita si mostra combattuta ma al 2′ e al 9′ è capitan Beretta che manda a più 2 il Dairago.

Il Dairago ha il controllo della gara, fino al Gol del 3-4 siglato da Musazzi, da lì cambia la gara, il Dairago si copre e riparte in contropiede, ma lascia troppa manovra ai padroni di casa, che tentano la strada del pareggio.

Resta ha la palla per chiudere la gara a 4 minuti dalla fine ma a due passi dalla porta, incredibilmente sbaglia il KO.

La legge del Calcio è impietosa, e dal possibile 3-5 si arriva al 4-4.

Ad 1 minuto dalla fine ennesima ripartenza del Dairago, ma questa volta un passaggio errato, in uscita crea un capovolgimento di fronte repentino, da cui nasce una mischia a due metri da Colombo L., che compie un primo miracolo ma sulla palla morta rimasta da lì il solito Zappia C. si avventa come un avvoltoio e la mette dentro per un pari finale che non accontenta nessuno.

Potevamo chiudere la gara quando dovevamo,non possiamo lasciare possibilità a buone squadre, perchè se no rischiamo di rovinare quanto fatto di buono,se vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno, diciamo che un punto su questo campo può andar bene, ma avevamo noi la partita in pugno e non siamo stati bravi a portarla a casa, nonostante giocatori di esperienza oggi qualcosa è mancato e ci lavoreremo, ma credo anche che molte squadre su questo campo e contro questo Varese ci lasceranno punti preziosi.

 

Questa la dichiarazione del Presidente Raimondo Gianmario un pò deluso del risultato finale

Redazione Dairaghese.

Poker Vanacore Squillo Resta e la Cinquina è servita

Ieri sera a Castellanza il Dairago C5 schianta un buon Carioca, Vanacore, 4 reti per lui e Resta fanno in modo che i Cardanesi restino a bocca asciutta.

La partita si dimostra combattuta già dalle prime fasi, il Carioca pressa bene  e cerca di scardinare la difesa Dairaghese, con lanci lunghi e folate con i suoi laterali, molto tecnici e rapidi, la difesa del Dairago regge bene  e gestisce palla con fluidità, ma serve una perla di Vanacore, per passare in vantaggio.

Sull’ uno a zero il Carioca cerca di aumentare il ritmo e va vicino al pari in un paio di occasioni dove Colombo compie delle parate che si dimostreranno fondamentali.

A 10 dal termine della prima frazione, proprio Colombo, in uscita intercetta un passaggio lungo di Gervasio e fa partire un contropiede, scarico su Capitan Beretta palla in mezzo, dopo un batti e ribatti in aria è proprio Resta il più rapido, si avventa sulla palla e 2 a 0 Dairago.

L’inerzia della gara non cambia il Carioca non si arrende e tenta di accorciare le distanze, scoprendosi ancora al contropiede, da uno di questi Gervasio fa un miracolo su Beretta e palla in angolo, manca un minuto dall’intervallo, Beretta serve fuori dall’area Vanacore che con un sinistro terrificante insacca il 3:0.

E tutti a rifocillarsi.

La seconda frazione, vede un Carioca diverso, sposta il baricentro in avanti, e comincia a pressare senza far ragionare i padroni di casa rientrati un po’ molli.

La diga Dairaghese tiene fino al 12′, quando Potzulo segna e accorcia le distanze.

Poco dopo nuovamente Potzulo tenta ancora la via del gol ma davanti a lui trova un grande Colombo che gli nega la gioia.

Al 22′ invece riesce a Villardita ad avvicinare il Carioca al Dairago.

Gli ultimi minuti sono al cardiopalma, saltano tutti gli schemi Dairago e Carioca rispondono colpi su colpi, si sa quando saltano gli schemi sono le individualità a fare la differenza, il Dairago ha Vanacore che negli ultimi 4 minuti regala due perle sancendo il risultato 5:2.

Grande prova di carattere da parte di tutti i giocatori del Dairago, che anche soffrendo portano a casa 3 punti importanti, ottima prova di Fabrizio Vanacore per lui un poker di alta qualità.

“Serviva vincere, per dare continuità alla vittoria in coppa Lombardia, alcuni giocatori sentivano la gara in modo particolare, e siamo stati vicino al compromettere tutto, anche per la tenacia del Carioca che non ha mai mollato e a cui faccio i miei complimenti, ma alla fine abbiamo vinto, ci capita a volte di abbassare la guardia ma in questa squadra la qualità è tanta e possiamo uscire da ogni momento.
Saluto e faccio un In bocca al Lupo al nostro Presidente Raimondo che ieri ha avuto un piccolo incidente DOMESTICO al ginocchio ma che è rimasto con la squadra fino a tarda serata nonostante il dolore” queste le parole  del Ds Messa Danilo il giorno dopo

Continue reading “Poker Vanacore Squillo Resta e la Cinquina è servita”

Comunicato: Grazie mr. Belli

La società comunica di aver posto fine al rapporto di collaborazione con il Mister Enrico Belli.

Tale decisione non è stata presa per mancanza di risultati, ma il rapporto società Mister non era più solido e da entrambe le parti è venuta meno della fiducia. Tale scelta, e la società intende ribadirlo, non è dovuta dalla sconfitta sul campo.

Il Dairago Calcio a 5 intende ringraziare Mister Belli per quanto fatto nella passata stagione e per questo inizio di stagione e augura il meglio a Mister Belli.
Per le prossime due gare, Coppa e Campionato la squadra verrà condotta dal DS. Messa per poi essere gestita da Mister Marco Spadaccino.
La Società ASD Dairago C5

Serie C2 (g.A) – Aprono il day2 Academy Legnano e Derviese

Secondo turno in programma da questa sera. Una di fronte l’altra Academy Legnano-Derviese entrambe vincenti nella prima giornata. Domani ospiti a besnate i dairaghesi che cercano la continuità contro l’Elle Esse. Suona la carica Marco Spadaccino, ex allenatore della squadra di Gallarate “Vogliamo riscattarci della passata stagione”.

Convocati gli ex Spadaccino, Resta, Engheben + Colombo. Cherobin,, Calarasu, Impoco, Vanacore, Demolli, Corciulo, Federio e capitan Beretta. Assenti:

  • per motivi di salute, l’altro grande ex, Manuzzato.
  • causa infortunio Neglia
  • impegnato con la nazionale italiana Under il giovane Cuturello
  • causa impegni familiari ^_^ Pitronaci