Dairago – Derviese: “Pari e Patta”

ASD DAIRAGO – DERVIESE    3 – 3

Reti Dairago

BERETTA

CARUSO

BERETTA

 

Finisce in parità lo scontro, tra seconda e terza della classifica del Giorne “A” serie C2 calcio a 5 Lombardo.

Un punto che serve a poco alla Derviese, per continuare a sperare al riagganciare una Selecao che sembra ormai lanciata alla vittoria del titolo, punto importante invece per il Dairago, che allunga sulla diretta inseguitrice Vedanese e sul Legnano, ma ancora di più tiene a distanza di sicurezza un Arona che fa pari contro il Futsal Varese.

I Leoni di Castellanza, entrano in campo con la testa giusta, sanno dell’importanza della gara, il quintetto iniziale vede il solito Colombo tra i pali, Engheben centrale Beretta Resta laterali e Manuzzato Pivot.

Spadaccino, chiede ai suoi grinta e ritmo alto, per impedire alla Derviese di giocare facile con il suo giro palla, per far arrivare al tiro facile i suoi bombardieri.

La tattica adottata è quella giusta, il Dairago lotta su tutto il campo intercettando palloni, e chiudendo gli ospiti nella loro metà campo, lasciandogli poco spazio.

Al 4′ è Beretta che apre le danze, 1 a 0.

All’11’ la Derviese, riesce a raggiungere il pari con un buo disimpegno sulla banda, tiro forte in aria e colpo di tacco che beffa l’incolpevole Colombo. 1:1.

La gara è bella, le due compagini, rispondono colpo su colpo, ma è il Dairago a farsi più pericolosa, ma bisogna aspettare il 24′, per il sorpasso, Spadaccino inserisce il redivivo Caruso, che sorprende il portiere ospite con un puntone da poco fuori aria ed è il 2:1.

Il primo tempo sembra essere indirizzato alla fine ma in pieno recupero, eccessivo quasi 3 minuti, la derviese sfrutta una punizione dai 13 metri ed ecco il pari.

La ripresa, vede un ritmo ancora più alto la Derviese, vuole la vittoria e non intende arrendersi, ma la partita la fanno i leoni castellanzesi, che nei primi 10 minuti si divorano almeno 3 palle gol per allungare.

La legge del calcio non fa eccezioni, gol sbagliato gol subito e la Derviese è avanti, causa un errore di Resta che lascia palla facile in uscita e gli ospiti non si fanno pregare Gol, grazie e palla al centro.

I padroni di casa non ci stanno giocano bene, schiacciando la seconda della classe nella propria metà campo, ed è ancora bomber Beretta che che tira sporco e trafigge il portiere ospite, 3:3.

Da qui alla fine della gara, è un capovolgimento continuo, stavolta Colombo torna a fare il Colombo e ci mette 3/4 pezze da favola, come il suo dirimpettaglio.

La partita potrebbe avere un esito diverso se al 3 minuto di recupero(ancora 3), l’arbitro avesse avuto il coraggio di dare il tiro libero, ai padroni di casi per un fallo evidente su Beretta, ma il fischio è seguito da altri due così terminano le ostilità. 3 a 3 nulla di nuovo.

GRANDE SFIDA, GRANDE GARA oggi i ragazzi hanno fatto quello che dovevano fare, e davanti avevamo la 2^ della classe, quindi …..certo una vittoria ci avrebbe fatto    sentire più serene per lo scontro con la Vedanese, ma noi siamo così, ci piace soffrire e quando soffriamo tiriamo fuori il carattere e la grinta che richiede il Mister. D’aldronde queste gare le vorrebbero giocare tutti. Faccio i complimenti a Mister Spadaccino per la lettura della gara, ma anche a chi è entrato dalla panchina, perchè sono importanti più di chi è titolare. Nel calcio a 5 non esistono giocatori inamovibili, esiste solo il concetto squadra e gruppo e così deve essere, sono poi stra-felice, per la rete di Caruso, una scommessa mia e del Mister, rientrato quest’anno da uno stop di tre anni, si è rimesso in discussione, con umiltà e sudore ed oggi comincia a far vedere la sua grinta e la sua passione anche in campo ……andiamo avanti così il traguardo si intravede e certamente non vogliamo svenire sulla linea di arrivo.

Questa la dichiarazione di Danilo Messa direttore Generale del Dairago C5.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.