FIGC – Regola 13: Calci di punizione

Tipi di calci di punizione

I calci di punizione sono diretti e indiretti.

Il calcio di punizione diretto

Segnale

Uno degli arbitri indica il calcio di punizione diretto mantenendo un braccio orizzontale e puntando nella direzione in cui il calcio di punizione deve essere eseguito. Inoltre, punta verso il suolo con l’altra sua mano per render chiaro al terzo arbitro ed al cronometrista che è un fallo cumulativo.

Pallone che entra in porta

  • se un calcio di punizione diretto è calciato direttamente nella porta avversaria, la rete deve essere accordata
  • se un calcio di punizione diretto è calciato direttamente nella propria porta, deve essere accordato un calcio d’angolo alla squadra avversaria

Falli cumulativi

  • sono quelli puniti con un calcio di punizione diretto o di rigore elencati nella Regola 12
  • i falli cumulativi commessi da ciascuna delle due squadre durante ogni periodo di gioco saranno registrati nel rapporto di gara
  • gli arbitri possono consentire al gioco di proseguire, applicando il vantaggio, se la squadra non ha già commesso cinque falli cumulativi e se alla squadra avversaria non viene impedita la segnatura di una rete o un’evidente opportunità di segnare una rete
  • se applicano il vantaggio, gli arbitri dovranno, non appena il pallone non è più in gioco, utilizzare i segnali obbligatori per indicare, al cronometrista e al terzo arbitro, che è stato commesso un fallo cumulativo
  • se vengono disputati i tempi supplementari, i falli accumulati nel secondo periodo di gioco regolamentare rimangono validi. Ogni fallo cumulativo commesso durante i tempi supplementari dovrà essere aggiunto al totale dei falli già accumulati dalla squadra nel secondo periodo di gioco regolamentare

Il calcio di punizione indiretto

Segnale

Gli arbitri dovranno segnalare un calcio di punizione indiretto alzando un braccio al di sopra della propria testa, mantenendolo in tale posizione fino a che il calcio di punizione non sia stato eseguito ed il pallone non abbia toccato un altro calciatore o abbia cessato di essere in gioco.

Pallone che entra in porta

Una rete può essere segnata solamente qualora il pallone tocchi successivamente un altro calciatore prima di entrare in porta. Se invece:

  • un calcio di punizione indiretto è calciato direttamente nella porta avversaria, viene accordata una rimessa dal fondo
  • un calcio di punizione indiretto è calciato direttamente nella propria porta, viene accordato un calcio d’angolo alla squadra avversaria

Procedura

Sia per i calci di punizione diretti che per quelli indiretti il pallone deve essere fermo nel momento in cui viene calciato.

Tiro libero (a partire dal sesto fallo cumulativo)

  • il calciatore che esegue il tiro libero deve calciare con l’intenzione di segnare una rete e non può passare il pallone ad un compagno
  • una volta che il tiro libero è stato eseguito, nessun calciatore può toccare il pallone fino a che questo non sia stato toccato dal portiere difendente, non sia rimbalzato sul palo o sulla traversa, o non sia uscito dal rettangolo di gioco
  • se un calciatore commette il sesto fallo cumulativo nella metà del rettangolo di gioco avversaria o nella propria metà del rettangolo compresa tra la linea mediana e una linea parallela immaginaria passante per il punto del tiro libero, il tiro libero dovrà essere eseguito dal punto del tiro libero. Il punto del tiro libero è descritto nella Regola 1. Il tiro libero deve essere eseguito conformemente al paragrafo di questa pubblicazione intitolato “Posizione del calcio di punizione”
  • se un calciatore commette il sesto fallo della sua squadra nella propria metà del rettangolo di gioco, tra la linea immaginaria dei m. 10 e la linea di porta, ma all’esterno dell’area di rigore, la squadra alla quale è stato accordato il tiro libero potrà scegliere se eseguirlo dal punto del tiro libero o dal punto in cui è stata commessa l’infrazione
  • la gara deve essere prolungata per consentire l’esecuzione di un tiro libero accordato allo scadere di ciascuno dei periodi di gioco regolamentari o supplementari

Posizione del calcio di punizione e del tiro libero

Calcio di punizione al di fuori dell’area di rigore

  • Tutti i calciatori della squadra avversaria devono posizionarsi ad una distanza di almeno m. 5 dal pallone fino a che questo non è in gioco
  • Il pallone è in gioco nel momento in cui è stato calciato e si muove
    • Il calcio di punizione deve essere eseguito dal punto in cui è avvenuta l’infrazione o da dove si trovava il pallone quando l’infrazione è avvenuta (in base all’infrazione) o dal punto del tiro libero

 Calcio di punizione diretto o indiretto all’interno dell’area di rigore della squadra difendente

  • Tutti i calciatori della squadra avversaria devono posizionarsi ad una distanza di almeno m. 5 dal pallone fino a che questo non è in gioco
  • Tutti i calciatori della squadra avversaria devono rimanere all’esterno dell’area di rigore fino a che il pallone non è in gioco
  • Il pallone è in gioco quando è calciato direttamente fuori dall’area di rigore
    • Un calcio di punizione accordato nell’area di rigore può essere eseguito da un punto qualsiasi all’interno di detta area

Tiro libero (a partire dal sesto fallo cumulativo in ciascun periodo di gioco)

  • I calciatori della squadra difendente non possono formare una barriera per ostacolare il tiro libero
  • Il calciatore che esegue il tiro libero dovrà essere debitamente identificato
    • Il portiere dovrà rimanere nella propria area di rigore ad almeno m. 5 dal pallone
    • I calciatori dovranno rimanere sul rettangolo di gioco, eccetto colui che calcia, se lo desidera
    • I calciatori, ad eccezione di colui che calcia e del portiere difendente, dovranno rimanere dietro la linea immaginaria passante per il pallone e parallela alla linea di porta, all’esterno dell’area di rigore a una distanza di m. 5 dal pallone. Essi non potranno ostacolare il calciatore che effettua il tiro libero. Nessun calciatore, tranne chi effettua il tiro, può oltrepassare tale linea immaginaria fino a che il pallone non sarà in gioco

Calcio di punizione indiretto in favore della squadra attaccante

  • Tutti i calciatori della squadra avversaria devono posizionarsi ad almeno m. 5 dal pallone fino a che non è in gioco
  • Il pallone è in gioco quando è calciato e si muove

Un calcio di punizione indiretto accordato all’interno dell’area di rigore deve essere eseguito dalla linea dell’area di rigore nel punto più vicino a dove l’infrazione è stata commessa.

Calcio di punizione eseguito da un calciatore diverso dal portiere

Se, dopo che il pallone è in gioco, colui che lo ha calciato lo tocca una seconda volta (eccetto che con le mani) prima che lo stesso sia stato toccato da un altro calciatore:

  • un calcio di punizione indiretto verrà accordato alla squadra avversaria dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedi Regola 13 – Posizione del calcio di punizione)

Se, dopo che il pallone è in gioco, colui che lo ha calciato lo tocca deliberatamente con le mani prima che lo stesso sia stato toccato da un altro calciatore:

  • un calcio di punizione diretto verrà accordato alla squadra avversaria dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedi Regola 13 – Posizione del calcio di punizione) e la sua squadra è sanzionata con un fallo cumulativo
  • se l’infrazione viene commessa all’interno dell’area di rigore del calciatore che ha eseguito il tiro, verrà accordato un calcio di rigore e la sua squadra è sanzionata con un fallo cumulativo

Calcio di punizione eseguito dal portiere

Se, dopo che il pallone è in gioco, il portiere lo tocca una seconda volta (eccetto che con le mani) prima che lo stesso sia stato toccato da un altro calciatore:

  • un calcio di punizione indiretto verrà accordato alla squadra avversaria dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedi Regola 13 – Posizione del calcio di punizione)

Se, dopo che il pallone è in gioco, il portiere lo tocca deliberatamente con le mani prima che lo stesso sia stato toccato da un altro calciatore:

  • se l’infrazione viene commessa all’esterno dell’area di rigore del portiere, un calcio di punizione diretto verrà accordato alla squadra avversaria dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedi Regola 13 – Posizione del calcio di punizione) e la sua squadra verrà sanzionata con un fallo cumulativo
  • se l’infrazione viene commessa all’interno dell’area di rigore del portiere verrà accordato un calcio di punizione indiretto dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedi Regola 13 – Posizione del calcio di punizione)

Se gli arbitri danno il segnale per autorizzare l’esecuzione di un tiro libero e prima che il pallone sia in gioco:

un calciatore della squadra che effettua il tiro libero commette un’infrazione alle Regole del Gioco del Calcio a Cinque:

  • gli arbitri permettono l’esecuzione del tiro
  • se il pallone entra in porta, il tiro deve essere ripetuto
    • se il pallone non entra in porta, gli arbitri dovranno interrompere il gioco e lo riprenderanno con un calcio di punizione indiretto in favore della squadra difendente dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedi Regola 13 – Posizione del calcio di punizione)

Un calciatore della squadra difendente commette un’infrazione alle Regole del Gioco del Calcio a Cinque:

  • gli arbitri permettono l’esecuzione del tiro
  • se il pallone entra in porta, la rete viene accordata
  • se il pallone non entra in porta, il tiro deve essere ripetuto

Uno o più calciatori della squadra difendente e uno o più calciatori della squadra attaccante infrangono le Regole del Gioco del Calcio a Cinque:

  • il tiro deve essere ripetuto

A partire dal sesto fallo cumulativo, se, dopo che il tiro libero è stato eseguito: il calciatore che esegue il tiro non calcia in avanti con l’intenzione di segnare una rete:

  • gli arbitri interrompono il gioco ed accordano un calcio di punizione indiretto alla squadra avversaria dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedi Regola 13 – Posizione del calcio di punizione)

il calciatore che esegue il tiro tocca il pallone una seconda volta (eccetto che con le mani) prima che lo stesso sia stato toccato da un altro calciatore:

  • un calcio di punizione indiretto verrà accordato alla squadra avversaria dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedi Regola 13 – Posizione del calcio di punizione)

un calciatore diverso da colui che esegue il tiro tocca il pallone (eccetto che con le mani) prima che lo stesso sia stato toccato dal portiere difendente, o sia rimbalzato da uno dei pali o dalla traversa o esca dal rettangolo di gioco:

  • un calcio di punizione indiretto verrà accordato alla squadra avversaria dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedi Regola 13 – Posizione del calcio di punizione)

un calciatore tocca deliberatamente il pallone con le mani: un calcio di punizione diretto verrà accordato alla squadra avversaria dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedi Regola 13 – Posizione del calcio di punizione) e la sua squadra verrà sanzionata con un fallo cumulativo