FIGC – Regola 6: Gli assistenti arbitrali

Compiti degli assistenti arbitrali

Due assistenti arbitrali possono essere designati (un terzo arbitro ed un cronometrista) e dovranno svolgere i loro compiti in conformità con le Regole del Gioco del Calcio a Cinque.

Essi saranno posizionati all’esterno del rettangolo di gioco, all’altezza della linea mediana e sullo stesso lato delle zone delle sostituzioni. Il cronometrista rimarrà seduto al proprio tavolo, mentre il terzo arbitro potrà svolgere le sue funzioni sia stando seduto, sia stando in piedi.

Il cronometrista e il terzo arbitro saranno provvisti dalla Federazione o  dalla Società sotto la cui giurisdizione si svolge la gara, di un adeguato cronometro e dell’equipaggiamento necessario per indicare il numero dei falli cumulativi. Saranno, inoltre, dotati di un tavolo per svolgere i loro compiti correttamente.

Poteri e doveri

Il terzo arbitro:

  • coadiuva gli arbitri ed il cronometrista
  • prende nota dei nomi dei calciatori che partecipano alla gara
    • vigila  sulle  operazioni  di  sostituzione  del  pallone  laddove  gli  arbitri  gli richiedano di farlo
    • controlla l’equipaggiamento dei calciatori di riserva prima che questi entrino sul rettangolo di gioco
    • prende nota del numero dei calciatori che segnano le reti
      • informa il cronometrista della richiesta di time-out quando formulata dal dirigente di una squadra (vedi Regola 7 – La durata della gara)
      • dà il segnale obbligatorio per il time-out una volta che il cronometrista ha suonato il segnale acustico, per informare gli arbitri e le squadre che il time- out è stato accordato
      • registra le richieste di time-out
        • registra i falli cumulativi commessi da ciascuna squadra e rilevati dagli arbitri in ognuno dei due periodi di gioco
        • dà  il  segnale  obbligatorio  che  una  squadra  ha  commesso  cinque  falli cumulativi in un periodo di gioco
        • posiziona un segnale visibile sul tavolo del cronometrista per rendere noto che una squadra ha commesso cinque falli cumulativi in un periodo di gioco
        • prende nota del nome e del numero dei calciatori che vengono ammoniti o espulsi
        • consegna un documento ai dirigenti di ciascuna squadra prima dell’inizio di ogni periodo di gioco con il quale essi possono richiedere il time-out e se lo fa

 

riconsegnare al termine di ogni periodo di gioco se non ne è stato richiesto

  • consegna un documento ai dirigenti di ciascuna squadra che segnala quando un sostituito può entrare sul rettangolo di gioco per sostituire un calciatore che è stato espulso
  • con la supervisione dell’arbitro e del secondo arbitro, controlla l’ingresso sul rettangolo di gioco di un calciatore che ne è uscito per regolarizzare il proprio equipaggiamento
  • con la supervisione dell’arbitro e del secondo arbitro, controlla l’ingresso sul rettangolo di gioco di un calciatore che ne è uscito per infortunio
  • segnala agli arbitri i casi in cui la decisione di ammonire o espellere un calciatore sia palesemente errata nonché gli atti di violenza che vengono commessi fuori del campo visivo degli arbitri stessi. In ogni caso, qualsiasi decisione relativa a fatti collegati al gioco compete agli arbitri
  • vigila sulla condotta delle persone che occupano l’area tecnica, se presente, e le panchine delle squadre ed informa gli arbitri di ogni comportamento improprio delle stesse
  • prende nota delle interruzioni di gioco a causa di interferenze esterne e delle relative ragioni
  • fornisce qualsiasi altra informazione attinente alla gara
    • si posiziona sul rettangolo di gioco come descritto nel paragrafo di questa pubblicazione intitolato “Posizionamento in situazioni di pallone non in gioco”, che è parte delle “Interpretazione delle Regole del Gioco del Calcio a Cinque e linee guida per Arbitri” (Regola 5 – Gli Arbitri), quando gli è richiesto di attenersi a questa disposizione
    • sostituisce il secondo arbitro nel caso in cui s’infortuni o sia indisposto, o nel caso in cui l’arbitro s’infortuni o sia indisposto ed il secondo arbitro lo debba sostituire

Il cronometrista:

  • assicura che la durata della gara corrisponda a quanto prescritto dalla Regola 7:

–           azionando il cronometro dopo che il calcio d’inizio è stato eseguito correttamente

–           arrestando il cronometro nel momento in cui il pallone non è in gioco

–           azionando di nuovo il cronometro dopo che il gioco è correttamente ripreso in seguito ad una rimessa dalla linea laterale, una rimessa dal fondo, un calcio d’angolo o calcio d’inizio, un calcio di punizione, un calcio di rigore o un tiro libero o una rimessa da parte degli arbitri

  • prende nota delle reti segnate, dei falli cumulativi e dei periodi di gioco sul tabellone, se presente
  • segnala la richiesta di time-out da parte di una squadra mediante un fischio o di un altro segnale acustico diverso da quello utilizzato dagli arbitri, dopo esserne stato informato dal terzo arbitro
  • verifica il time-out di un minuto
    • segnala la fine del minuto di time-out con un fischio o un segnale acustico diverso da quello utilizzato dagli arbitri
    • segnala il quinto fallo cumulativo commesso da una squadra mediante un fischio o un segnale acustico diverso da quello utilizzato dagli arbitri, dopo esserne stato informato dal terzo arbitro
    • verifica il tempo effettivo di due minuti di penalità, in caso di espulsione di un calciatore
    • segnala la fine del primo periodo di gioco, la fine della gara, la fine dei tempi supplementari, se previsti, mediante un fischio o un altro segnale acustico diverso da quello utilizzato dagli arbitri
    • si posiziona sul rettangolo di gioco come descritto nel paragrafo di questa pubblicazione intitolato “Posizionamento in situazioni di pallone non in gioco”, che è parte delle “Interpretazioni delle Regole del gioco del Calcio a Cinque e linee guida per Arbitri” (Regola 5 – Gli Arbitri), quando gli è richiesto di attenersi a questa disposizione
    • svolge le funzioni specifiche del terzo arbitro in caso di sua assenza
    • fornisce ogni altra informazione attinente alla gara