…IL PORTIERE MESSO A NUDO…..

Luca COLOMBO

 

                               Giorno a tutti, come promesso eccoci qui per una breve intervista al Portierone del Dairago, ad oggi terza in classifica nel girone “A” serie C2  della Lombardia.

Salve Colombo come sta tutto bene?

-Buon giorno, si tutto ok grazie.

Passiamo alla prima domanda, secondo anno al Dairago cosa l’ha trattenuta?

– Beh mi ha trattenuto  in primis  il progetto della società, la costruzione di  una squadra per salire in C1, e soprattutto anche il rapporto di amicizia con il presidente Raimondo.

Ad oggi lei risulta uno dei migliori portieri della categoria penso le faccia piacere?
-Certo mi fa molto piacere, ma la mia prerogativa è quella di non sentirsi mai arrivato, mi piace lavorare allenamento dopo allenamento per migliorarmi, di questo ringrazio la società perchè  ha messo a disposizione di noi portieri di allenarci costantemente, affiancandoci Mister Burzo.
Come si trova con Mister Spadaccino e lo staff Tecnico
-Con Burzo come ho già detto, mi trovo bene, è sempre puntuale nel rivedere i miei errori post partita ed è una presenza positiva all’interno della squadra, con Mister SPADACCINO ho già avuto un’esperienza nell’ Elle Esse, quell’anno abbiamo avuto belle soddisfazioni.
Quali sono i suoi obiettivi
-Semplice, continuare a far bene e portare più punti possibili alla squadra per il raggiungimento dei Play-Off e poi salire in C1.
Abbiamo chiesto al Direttore Messa quali saranno le mosse per il futuro, lui ci ha risposto che la prima mossa sarà quella di blindare il Portierone, cosa sa dirci in merito ci sono sirene da altri scogli?
–  Fa piacere sentirsi apprezzato, ma ho anche io le mie aspirazioni, al momento posso solo dire che se dovessimo salire non mi schiodo da qui, caso contrario si starà a vedere, personalmente non ho ancora avuto contatti per il futuro, ma sono in parola con il DG, che al momento opportuno ci guarderemo in faccia e vedremo il da farsi, al momento penso solamente al Dairago, farò di tutto per non deludere i miei compagni e la società.
Il Dairago sta crescendo, come società e come squadra, e il prossimo anno ci sarà la costruzione del settore giovanile, potrebbe diventare un esempio per i più giovani che arriveranno, cosa pensa di questo.
– E’ uno dei motivi per il quale ho deciso di rimanere quest’anno, sapere di una crescita della società non può che farmi contento, e spero di farne parte.
Ad oggi è il Vice Capitano, a volte il Capitano, per l’assenza di Pitronaci, dica la verità le pesa quella fascia.
– Assolutamente sono molto tranquillo , non soffro la pressione cerco di giocare e vivere le partite nello stesso modo, che sia la prima in classifica oppure l’ultima, nel nostro livello a volte la differenza la fa l’episodio e solo i portieri possono decidere come si muoverà l’ago della bilancia, quindi bisogna essere sempre sul pezzo.
Siamo ai Saluti, ultima domanda mi dica un pensierino per il futuro Sportivo  immediato…
-Salire in C1 .
Bene non posso che salutarla e augurarle in Bocca al Lupo
-Evviva il Lupo, buona giornata.
L’ intervista finisce qui, ci ritroveremo la prossima settimana per commentare la gara Castionetto – Dairago, valida per la 19^, un Castionetto reduce da una vittoria pesantissima contro il Legnano fuori casa.