Storia

Ripercorriamo assieme le tappe di questa piccola realtà dairaghese nata da un gruppo di amici in una calda serata di giurno. 

2011/2012 – Serie D, Girone A, Squadra 9° Classificata, DR: -27

Nell’anno della fondazione il Dairago C5 partecipa al campionato di serie D.
Causa alcune promesse fatte e non mantenute, i dairaghesi si allenano e disputano le proprie gare casalinghe presso il centro sportivo comunale US Dairaghese, via carducci 12, Dairago.
Il Dairago C5 si classifica al termine della stagione in nona posizione appena a ridosso dalla zona Cesarini.
Il Dairago C5 viene eliminato dalla Vedanese agli ottavi di coppa Lombardia.
I dairaghesi disputano un ottimo girone di andata ed al giro di boa sono in terza posizione. Nel girone di ritorno, una diatriba interna, sbilancia gli equilibri tra due atleti ed il campionato finisce a ramengo.

2012/2013 – Serie D, Girone A, Squadra 2° Classificata, Miglior Difesa del campionato, DR: +76, Promozione categoria superiore

Il calcio mercato estivo porta al DairagoC5 nuove leve. L’obiettivo posto ad inizio stagione viene rispettato e la squadra dairaghese conclude il campionato in seconda posizione con la migliore difesa del campionato. Accede alla fase playoff ma nella semifinale viene eliminata dall’Aurora Cantalupo.

2013/2014 – Serie C2, Girone A, IMPRESA ai playout. Il Dairago C5 mantiene la categoria

Giovani leve per la squadra di Mr Raimondo. Lupori, Mazzetto, Cozzi e Turati lasciano dairago per trovare fortuna in altri lidi, in altre realtà sportive. Alla corte di Mr Raimondo approdano i giovani Costantini e Zappia. Mura dopo un anno sabbatico torna a disposizione.
Con la sessione di mercato di dicembre lasciano la squadra Incarbone, Selmo, Scoppetta, Moroni e Becciu. Arrivano invece: Bucci e Bassi. Il primo si allena con la squadra ma non ottiene lo svincolo dalla società di appartenenza. Nelle ultime gare della regular season i dairaghesi macinano punti servendo, con una giornata di anticipo, il campionato al Kickoff di Guido Caracciolo, grazie al 4-6 rifilato in trasferta all’aurora cantalupo (III In classifica) dell’amico Messa e grazie al 4-1 in casa contro il Cardano (II in classifica). I Dairaghesi conquistano la salvezza ai playout contro il Seprio C5.
Dell’Aera dopo 1 anno di squalifica, riceve la convocazione per l’ultima gara della stagione: gara 2 dei playout.

2014/2015 – Evoluzione Dairago C5

Raimondo assume la carica di Presidente dell’associazione. La senior maschile è allenata da Codoro Loris (Giocatore nella stagione precedente); Raimondo avvia ed allena la squadra Juniores. Viene avviata anche la squadra femminile, campionato serie C. Con alti e bassi la stagione della prima squadra: al giro di boa, i dairaghesi risiedono nelle primissime posizioni, ma sul più bello quando la salvezza è matematica, i codoro boys si lasciano andare e completano la stagione a metà classifica. Buon avvio per la piccoli boys dairaghesi che disputano il primo campionato senza grosse pretese. Ottimo l’afficamento di Carlomagno in panchina a Raimondo. La stagione femminile è tecnicamente scarsa ma di buon auspicio per la stagione successiva.

2015/2016 – Cresce il Dairago C5

Loris Codoro rimane alla guida della prima squadra, che salva la stagione nelle due gare dei playout a discapito degli amici del Ticinia. Raimondo lascia la panchina a Carlomagno e si dedica allo sviluppo societario, in compagnia dell’amico scudiero Marco Meschini, che ricopre il ruolo di Vice Presidente seppur solo per 1 anno. Carlomagno alla guida della juniores fà molto bene conquistando il titolo di miglior tecnico del campionato. Secondo anno anche per la squadra femminile, che però si rivela un fallimento economico (… e non solo). Esperienza da dimenticare!

2016/2017 – Nuova evoluzione

Ogni anno la piccola società dairaghese si evolve: rivoluzione nell’organigramma societario. Franceschi, Gattoni e Zanotti fondatori del Buscate prima e della soccer boys calcio a5 dopo, si fondono con Raimondo e compagni. A farne le spese per quanto riguarda la prima squadra sono un paio di giocatore ed il Mister Codoro che, a malincuore sceglie di non sposare il nuovo progetto Dairaghese. Carlomagno lascia dopo 4 stagioni la nostra piazza e si sposta in quel di Cardano con lui anche il giovane Colombo. Alcuni ragazzi della juniores scelgono Cornaredo ed altri, appendono le scarpe al chiodo. Per quest’anno solo squadre maschili!

 

Rispondi